Aspettando notizie da De Silvestri, il Bologna, sotto traccia, prova a muoversi per identificare la pedina che potrebbe sostituire Santander, in caso di partenza del paraguaiano. Su quest’ultimo, si sono riattivate le attenzioni dei cinesi dello Jiangsu, pronto a lasciar partire Eder: quest’ultimo piace a Torino e Samp, è stato sondato dal Bologna, ma chiede cifre di ingaggio ritenute fuori...

Aspettando notizie da De Silvestri, il Bologna, sotto traccia, prova a muoversi per identificare la pedina che potrebbe sostituire Santander, in caso di partenza del paraguaiano. Su quest’ultimo, si sono riattivate le attenzioni dei cinesi dello Jiangsu, pronto a lasciar partire Eder: quest’ultimo piace a Torino e Samp, è stato sondato dal Bologna, ma chiede cifre di ingaggio ritenute fuori mercato a Casteldebole. La partenza di Santander potrebbe riattivare il mercato per il reparto avanzato, che ad agosto accoglierà il fantasista classe 2000 del Chievo Emanuel Vignato. Davanti, dopo i genoani Favilli (23) e Pinamonti (21), spunta anche il nome del talento svedese di origini eritree Alexander Isak (20). Lo aveva acquistato il Dortmund dall’Aik Solna a 8 milioni tre anni fa e il club tedesco, dopo un prestito di sei mesi agli olandesi del Willem II (13 reti in 16 gare), in estate se ne sono sbarazzati vendendolo alla Real Sociedad per 6,5 milioni.

Isak, entrato nel giro della nazionale maggiore, ha numeri importanti in questa annata: 16 reti e 3 assist, nella stagione di esordio in Liga, per questo ragazzo di 190 centimentri, che ha stazza e allungo. Il Dortmund vanta una clausola di riacquisto a 30 milioni: ma a partire dall’estate del 2021 fino a quella del 2024.

Morale, il prossimo mercato potrebbe essere quello giusto per anticipare la concorrenza e il Bologna si è già messo in moto.

L’operazione però è complicata, con il club spagnolo che pare valutare il giocatore non meno di 20 milioni, con Juve e Milan che tengono l’erede di Ibrahimovic nel mirino. C’è pure Lorenzo De Silvestri (32), in scadenza di contratto con il Torino. Il giocatore non ha ancora l’intesa per il prolungamento col club granata, quello rossoblù si è inserito con il placet di Mihajlovic, che lo ha già allenato a Genova, Firenze e Torino: le parti dialogano sulla base di un biennale con opzione per una terza stagione, ma il Bologna non perde di vista anche Davide Calabria (23) del Milan.

Marcello Giordano