Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 lug 2022
26 lug 2022

La Croazia è il team da battere

26 lug 2022
La formazione della Croazia sconfitta l’anno scorso in finale dalla Russia
La formazione della Croazia sconfitta l’anno scorso in finale dalla Russia
La formazione della Croazia sconfitta l’anno scorso in finale dalla Russia
La formazione della Croazia sconfitta l’anno scorso in finale dalla Russia
La formazione della Croazia sconfitta l’anno scorso in finale dalla Russia
La formazione della Croazia sconfitta l’anno scorso in finale dalla Russia

Saranno Argentina, Croazia e Svezia le avversarie che l’Italia di Filippo Volandri affronterà dal 14 al 18 settembre ai quarti di finale della Coppa Davis. La favorita è la formazione croata, che può contare sulla stella Marin Cilic, ex campione Us Open 2014: tanta la voglia di riscatto della nazionale capitanata da Vedran Martic, che nella scorsa edizione capitolò in finale contro la Russia. Attenzione anche alle insidie rappresentate da Svezia e Argentina: gli svedesi di Robin Söderling, incontrati l’ultima volta in Coppa Davis nel 2010, non partono con i favori del pronostico ma possono fare male, mentre gli argentini, che contano su El Peque Diego Schwartzman, proveranno ad invertire la tendenza che li ha visti fin qui più volte rammaricarsi che gioire. L’Italia ha vinto la sua fin qui unica Coppa Davis nel 1976, a Santiago (Cile) contro i padroni di casa. Era l’Italia di Bertolucci, Panatta, Zugarelli e Barazzutti, capitanata da Nicola Pietrangeli. La splendida cavalcata degli Azzurri è stata raccontata dal regista Domenico Procacci nel documentario di Sky dal titolo "Una Squadra"; la docu-serie racconta, tramite interviste ai cinque protagonisti, gli anni che vanno dal 1976, data della vittoria in Coppa Davis, al 1980. Quattro anni in cui era la formazione azzurra quella da battere; quattro anni di vittorie, di successi ma anche di litigi e di delusioni.

Giacomo Guizzardi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?