Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
31 mag 2022

La Geetit aspetta Brunetti, ma Pinali si allontana

31 mag 2022
marcello giordano
Sport
Davide Brunetti, classe 1995
Davide Brunetti, classe 1995
Davide Brunetti, classe 1995
Davide Brunetti, classe 1995
Davide Brunetti, classe 1995
Davide Brunetti, classe 1995

di Marcello Giordano

Summit di mercato in casa Geetit Bologna. Sancito l’accordo con Portomaggiore per il titolo sportivo e l’arrivo dalla piazza estense dello staff tecnico che lo scorso anno conquistò il quinto posto nel campionato di A3, c’è una squadra da rifondare, per garantire a Bologna una stagione con ambizioni di alta quota. Il diesse rossoblù Piero Pedretti ieri ha incontrato il tecnico Marzola, per iniziare a fare il punto sulla costruzione della squadra.

Aspettando di definire gli attaccanti, la Geetit riparte da un nuovo libero: è vicino l’annuncio di Davide Brunetti, classe 1995, che con Marzola ha lavorato proprio nell’ultima stagione a Portomaggiore. L’accordo è a un passo e segnerebbe l’arrivo di un giocatore molto importante per gli equilibri di seconda linea e del sistema di difesa e ricezione: Brunetti, infatti, in carriera, vanta quattro stagioni con la maglia di Monza (A1) e due con Bergamo (tra A2 e A3), oltre all’ultima annata a Portomaggiore.

Ma il summit di ieri si è reso necessario dopo che a Bologna è arrivata una risposta negativa che potrebbe variare gli equilibri del mercato: la Geetit sognava di riportare in città lo schiacciatore Roberto Pinali, bolognese doc, lo scorso anno a Portomaggiore e tra i migliori attaccanti dell’ultimo campionato: quest’ultimo, però, è in attesa a oggi di chiamate dall’A2, con Ravenna che sta lavorando per portarlo in Romagna.

Potrebbero quindi cambiare i piani di mercato di Bologna, che pareva orientata a cercare due bande italiane e l’opposto stranieri: si lavora con Ravenna per prolungare il prestito di Lorenzo Maretti, autore di una buona prima stagione in A3 lo scorso anno proprio a Bologna. E in questo contesto non si scarta l’ipotesi di confermare l’opposto Spagnol, per puntare su una prima banda di peso proveniente dal mercato estero: molto dipenderà da prezzi e occasioni che scout e mercato offriranno a Pedretti e al tecnico. In cabina di regia, vicino l’accordo per il ritorno di Govoni, protagonista due anni fa della promozione dalla B all’A3 della Geetit: dovrebbe, però, tornare a vestire il rossoblù con l’obiettivo di farr da chioccia a un giovane palleggiatore di prospettiva. Addio probabile, per non dire certo, a Faiulli e Cogliati.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?