Dopo il ritiro di Folgaria riprendono gli allenamenti della Virtus, con il club che toglie i veli ad un nuovo servizio offerto ai giocatori, vale a dire la "food room", o per dirla all’italiana la mensa aziendale. Guardando il video si hanno alcune conferme, la prima è la radicata fede islamica di Awudu Abass, molto attento a quelli che sono gli ingredienti del cibo, la seconda è che gli atleti stranieri sono delle buone forchette, e non potrebbe essere altrimenti trovandosi nella nazione e soprattutto nella città dove la cucina è cultura e non solo alimentazione, e la terza è che Marco Belinelli è molto attento a tutte le norme per il contrasto della diffusione del Covid e per questo gira con la mascherina indossata anche negli spazi aperti o dove potrebbe farne meno.

All’appello manca ovviamente Nico Mannion che sta ancora smaltendo una pesante infezione intestinale e che quando sarà ristabilito avrà il problema contrario rispetto a tanti suoi compagni, vale a dire quello di mettere su chili per ritrovare il peso forma, anche se si parla solo di muscoli, ma pure in questo caso l’alimentazione gioca un ruolo importante.

In ogni caso il club bianconero per difendere lo scudetto e vincere l’Eurocup punta anche sulla cucina. Per il resto il prossimo appuntamento della V nera è fissato per venerdì quando andrà in scena il Memorial Porelli, con Brindisi che verrà a fare visita alla Segafredo al PalaDozza.

m. s.