La gioia della Fatro Ozzano che ha vinto in rimonta contro Faenza grazie alle prestazioni delle sue leader. Lombardi (19 punti) e Vece (15)
La gioia della Fatro Ozzano che ha vinto in rimonta contro Faenza grazie alle prestazioni delle sue leader. Lombardi (19 punti) e Vece (15)

BOLOGNA

Esame di maturità rinviato, per la Geetit Bologna, che sarebbe dovuta scendere in campo a Forlì in un match che prometteva di definire i rapporti di forza per il primato del girone nel campionato di serie B maschile. Partita rinviata, a causa di un attacco di febbre che ha colpito un giocatore della formazione romagnola, tanto per ricordare che portare a termine la stagione, a causa della pandemia, non sarà per nulla scontato. Prove di forza e di maturità arrivano invece in serie B2 femminile. Ozzano, dopo aver sconfitto la Pianamiele nel derby all’esordio, espugna Faenza, formazione che guidava la classifica del campionato nella passata stagione, al momento dello stop. Faenza è sempre la stessa. Ozzano è nuova, con due leader da categoria superiore come Lombardi (19 punti) e Vece (15), che guidano un gruppo di giovanissime alla rimonta, dopo essere finite sotto 2-0. Con le spalle al muro, la Fatro ritrova pazienza, muro, difesa e battuta e pure una Chinni, che, seppure 13enne, ci mette 10 punti. Successo prezioso che proietta Ozzano al secondo posto. Bene anche per la Calanca Persiceto, che sempre in rimonta piega 3-1 la Rubierese dimostrando di potersi giocare le proprie carte in chiave salvezza, con capitan D’Aurea (20) protagonista assoluta insieme a Lopez Delgado (11). Secondo ko invece per la Pianamiele, regolata in tre set da Ravenna.

Marcello Giordano