Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
30 apr 2022

L’oro di Napoli per Hickey: offerti 20 milioni

De Laurentiis vuole lo scozzese, ma la valutazione del Bologna è tra i 25 e i 30. Anche Svanberg verso la cessione. I dubbi di Orso

30 apr 2022
marcello giordano
Sport
Mattias Svanberg, 23 anni, e Aaron Hickey (19): 3 gol il primo fin qui, 5 l’altro (Alive)
Mattias Svanberg, 23 anni, e Aaron Hickey (19): 3 gol il primo fin qui, 5 l’altro (Alive)
Mattias Svanberg, 23 anni, e Aaron Hickey (19): 3 gol il primo fin qui, 5 l’altro (Alive)
Mattias Svanberg, 23 anni, e Aaron Hickey (19): 3 gol il primo fin qui, 5 l’altro (Alive)
Mattias Svanberg, 23 anni, e Aaron Hickey (19): 3 gol il primo fin qui, 5 l’altro (Alive)
Mattias Svanberg, 23 anni, e Aaron Hickey (19): 3 gol il primo fin qui, 5 l’altro (Alive)

di Marcello Giordano

Il bel finale di stagione sta riaccendendo i riflettori del mercato sui talenti rossoblù. Il quinto gol stagionale segnato da Aaron Hickey contro l’Udinese ha portato lo scozzese, classe 2002 e fresco di ingresso nella nazionale maggiore, a essere il miglior marcatore tra i difensori nati dopo il 2000 e nelle ultime ore il Napoli si è mosso con concretezza sul laterale mancino. Il club di De Laurentiis è pronto a mettere sul tavolo 20 milioni per il dopo Mario Rui.

La notizia è stata annunciata da Radio Kiss Kiss, radio ufficiale del Napoli: insomma, notizia diretta che infatti ha trovato riscontro nell’ambiente rossoblù, dove però smentiscono che l’accordo per la cessione di Hickey sia cosa fatta, anche perché a Casteldebole il nodo del futuro diesse - colui che è deputato a trattare - deve ancora essere sciolto.

Non solo: il Bologna valuta lo scozzese tra i 25 e i 30 milioni e spera che alla corsa per il gioiello di casa possano unirsi club della Premier. Lo scozzese ha come obiettivo l’approdo in Inghilterra ed essendo quello inglese il campionato più ricco a Casteldebole sperano che la mossa del Napoli apra l’asta che possa alzare il prezzo e avvicinare la richiesta di 25-30 milioni. A gennaio si mossero Brentford, Newcastle e Aston Villa per Hickey, con offerte da 10 milioni più bonus fino a 15. Il Napoli sarà chiaramente interlocutore privilegiato: nel caso in cui dall’Inghilterra non si muovessero club che parteciperanno alle coppe, perché anche il palcoscenico europeo può pesare sulla decisione del calciatore. Se arriveranno cifre superiori ai 20 milioni di euro, insomma, Hickey diventerà pedina sacrificabile.

Mattias Svanberg, invece, con un contratto in scadenza tra un anno, appare sacrificio necessario, per non perderlo a zero. Il centrocampista ha chiuso le porte al rinnovo in gennaio, quando iniziarono a suonare le sirene del Tottenham, interesse che non si è concretizzato. Di recente è arrivato anche l’interessamento della Fiorentina, dopo quelli passati di Milan e Napoli, Arsenal e Manchester United. In virtù dell’avvicinarsi della scadenza del contratto, il Bologna dovrà scendere a trattative, nonostante nel gennaio 2021 rifiutò 15 milioni e valuti lo svedese attorno ai 20. Svanberg e Hickey potrebbero rappresentare le carte da giocare per ricavare tanti denari da reinvestire per provare ad accrescere il livello della rosa, dove i nodi in chiave futura però sono tanti: perché Orsolini si guarda attorno e Vignato ha chiesto la cessione e spera nella chiamata del Sassuolo e ci sono da definire i contratti di Skorupski, Soriano, Sansone e Mbaye, tutti in scadenza nel 2023 (probabili i rinnovi dei primi due), oltre che di Medel, in scadenza a giugno (la trattativa è già iniziata). Il futuro è alle porte e si aspetta che Saputo rientri con Sassuolo e Genoa per definire la partita del diesse, tassello che manca per aprire le danze del mercato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?