Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 giu 2022

’Mangiafuoco’ McRae, il re delle schiacciate

Una sola stagione in Fortitudo nel 199697: abbastanza per conquistare l’affetto dei tifosi. Stroncato da un infarto a 29 anni

13 giu 2022
alessandro gallo
Sport

di Alessandro Gallo Il rullo dei tamburi, il ritmo sempre più frenetico, chiuso dall’urlo liberatorio: "McRae". Conrad McRae ha indossato la maglia della Fortitudo per una sola stagione. Ma la sua spettacolarità – che faceva dimenticare anche le lunghe pause –, insieme con la precoce scomparsa, lo rendono uno dei giocatori più ammirati e rimpianti della Fortitudo della gestione Seràgnoli. La Fortitudo e Sergio Scariolo si innamorano di lui dopo aver pagato dazio in Coppa Korac, annichiliti dalla fisicità del giocatore nato a New York l’11 gennaio 1971, che gioca con i colori dell’Efes Pilsen Istanbul. Con quella maglia vince non solo il campionato turco, ma anche la Coppa Korac. Arriva a Bologna non solo dopo aver dimostrato di essere un lungo esplosivo, ma anche con la fama di Mangiafuoco. Il soprannome gli viene affibbiato nel 1994, in occasione dell’All Star Game europeo. C’è la gara delle schiacciate che, per Conrad, come si ama dire adesso, è la specialità della casa. Schiacciate di potenza, rovesciate, saltando uomini od oggetti. Alla fine, per stupire i tifosi che trovano spazio nel palasport di Valencia, si fa venire un’idea... pericolosa. Non tanto perché salta su tre uomini, quanto, piuttosto – in rete potete ancora trovare le immagini – decide di farlo con un pallone al quale, lui stesso, dà fuoco. Che cosa abbia usato per accendere le fiamme senza far esplodere il pallone resta un segreto: la sfera infuocata, però, finisce a bersaglio e, da quel giorno, diventa Mangiafuoco McRae. Del personaggio di Collodi, però, Conrad non ha assolutamente nulla. E’ solare, giocoso, pronto a dialogare con il pubblico. Di più: insieme con una varietà incredibile di schiacciate, lui aggiunge la ciliegina. Quando atterra (da distanze che noi umani...) McRae si lascia andare a esultanze e pose che non possono che caricare il pubblico. E a caricare d’entusiasmo la Fossa ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?