Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Scariolo: "Successo che dà fiducia Ora dobbiamo ricaricarci per Ulm"

Il coach: "Era dura giocare tra le due gare di EuroCup. Martedì sarà importantissima,. dovremo partire subito forte"

Milos Teodosic, 35 anni: ieri tante giocate di classe e. 16 punti a referto (Schicchi)
Milos Teodosic, 35 anni: ieri tante giocate di classe e. 16 punti a referto (Schicchi)
Milos Teodosic, 35 anni: ieri tante giocate di classe e. 16 punti a referto (Schicchi)

Quattordicesima vittoria consecutiva in campionato, primato in regular season a un solo successo di distacco e Kryptonite Tortona, come l’aveva definita Sergio Scariolo, annullata. "La nostra ultima sconfitta in campionato risaliva proprio con Tortona. Grazie a un ottimo secondo tempo ci siamo tolti questa ’scimmia’ dalla spalla – conferma proprio Scariolo – nella ripresa abbiamo stretto le maglie e difeso meglio e ciò ha creato un attacco fluido che ci ha portato alla vittoria. Abbiamo fatto un passo avanti, adesso ne manca uno, era difficile sia per l’avversario sia perché è arrivata tra le due sfide di EuroCup".

Lietkabelis e Tortona, 2 sfide e 2 vittorie diverse. "Con i lituani abbiamo difeso bene per 40’, con Tortona lo abbiamo fatto per 20’, ma di positivo sono entrati tiri importanti che danno fiducia ai nostri tiratori. Credo che questa vittoria sia stata importante senza Hackett e con Shengelia limitato dai falli. Bello vedere un bel cambio dell’atteggiamento della squadra anche senza gli ultimi 2 arrivati".

La pazienza fondamentale per il successo. "Abbiamo vinto tante partite nei minuti finali e questo crea fiducia. Sappiamo che spesso dipende da noi e dal nostro atteggiamento difensivo". Poi parla dei singoli: "Mannion bene in attacco, scadente in difesa, nel secondo tempo ha cambiato ritmo. Alibegovic si è fatto trovare pronto. Hervey? Non si è fatto trovare pronto, se non lo fa rischia di finire in fondo alle rotazione con me gioca chi dimostra di meritarlo". Tra i grandi protagonisti c’è Alessandro Pajola: "Siamo stati bravi a correggere gli errori, ora dobbiamo ricaricarele pile".

Filippo Mazzoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?