Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 lug 2022
massimo selleri
Sport
18 lug 2022

Sirene serbe per Milos Teodosic È un obiettivo della Stella Rossa

18 lug 2022
massimo selleri
Sport
Milos Teodosic, 35 anni, gioca con la Virtus dal 2019: con la maglia dei bianconeri ha vinto uno scudetto e una EuroCup (FotoSchicchi)
Milos Teodosic, 35 anni, gioca con la Virtus dal 2019: con la maglia dei bianconeri ha vinto uno scudetto e una EuroCup (FotoSchicchi)
Milos Teodosic, 35 anni, gioca con la Virtus dal 2019: con la maglia dei bianconeri ha vinto uno scudetto e una EuroCup (FotoSchicchi)
Milos Teodosic, 35 anni, gioca con la Virtus dal 2019: con la maglia dei bianconeri ha vinto uno scudetto e una EuroCup (FotoSchicchi)
Milos Teodosic, 35 anni, gioca con la Virtus dal 2019: con la maglia dei bianconeri ha vinto uno scudetto e una EuroCup (FotoSchicchi)
Milos Teodosic, 35 anni, gioca con la Virtus dal 2019: con la maglia dei bianconeri ha vinto uno scudetto e una EuroCup (FotoSchicchi)

di Massimo Selleri

Dalla Serbia, attraverso le pagine del settimanale Express, il presidente della Stella Rossa, Nebojosa Covic, ha rivelato che Milos Teodosic è un obiettivo di mercato del suo club, nell’ottica di riportare in patria i principali talenti che dal paese balcanico sono migrati in Europa. Con il ritorno del Partizan in Eurolega, a Belgrado il derby lo si giocherà anche nella massima competizione continentale e non solo nella Lega Adriatica, dove tra agguati sventati delle reciproche tifoserie e invasioni di campo è successo un po’ di tutto, ed è normale che in questo clima una delle due parti punti a portare a casa quello che è uno dei giocatori simbolo della pallacanestro serba. Contatti tra il giocatore e il presidente Covic sicuramente ce se sono stati, tenendo presente che Teo è anche un accanito tifoso della squadra di calcio della Stella Rossa, ma al momento la Segafredo non ne sa nulla e vive la cosa come una delle tante notizie che infarciscono il mercato estivo e che, poi, portano ad un vicolo cieco.

Se, invece, nei prossimi giorni arriverà una offerta ufficiale, allora il club si metterebbe a sedere attorno ad un tavolo con il suo numero 44 e inizierebbe una discussione il cui esito potrebbe già essere scritto. L’esperienza relativa a casi analoghi dice che una realtà importante come quella serba non si muoverebbe mai senza il consenso di Teodosic, per cui sarebbe abbastanza chiara la volontà dell’esterno bianconero. In altre parole al momento il problema non si pone e la Virtus non si preoccupa di questioni che, ad oggi, non vanno oltre la semplice ipotesi. Restano, quindi, sempre due i giocatori che servono per completare la squadra. Nel ruolo di ala piccola il favorito sembra essere William Howard, se il francese non rinnoverà con Asvel, mentre per i lunghi nulla si muove fino a quando Kevin Hervey non troverà un’altra squadra e la V nera si libererà di un contratto oneroso. Infine Simone Fontecchio, il giocatore azzurro cresciuto nel vivaio bianconero nella prossima stagione giocherà in Nba con gli Utah Jazz. Raggiunto l’accordo nella serata di ieri, percepirà 6,5 milioni di dollari per due anni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?