Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
2 giu 2022

V nera, una prova di forza: strappa a Schio la stella Laksa

La guardia lettone, 26 anni, è stata premiata come ’mvp’ in tutte le competizioni alle quali ha preso parte

2 giu 2022
Kitija Laksa, con la maglia di Schio con cui ha vinto lo scudetto (Ciamillo)
Kitija Laksa, con la maglia di Schio con cui ha vinto lo scudetto (Ciamillo)
Kitija Laksa, con la maglia di Schio con cui ha vinto lo scudetto (Ciamillo)
Kitija Laksa, con la maglia di Schio con cui ha vinto lo scudetto (Ciamillo)
Kitija Laksa, con la maglia di Schio con cui ha vinto lo scudetto (Ciamillo)
Kitija Laksa, con la maglia di Schio con cui ha vinto lo scudetto (Ciamillo)

L’ala Kitija Laksa è una nuova giocatrice della Virtus. Gran colpo per la società bianconera che porta sotto alle Due Torri la mvp di finali scudetto, Coppa Italia e Supercoppa nell’ultima stagione, strappandola alla diretta concorrente Schio.

Laksa, guardia tiratrice di 182 centimetri, è nata a Riga il 21 maggio 1996. Dopo una lunga militanza nel club di origine tra campionato ed Eurolega, passa in Turchia, al Kayseri, dove gioca in EuroCup. Nell’estate scorsa Laksa firma per Schio, con cui ha vinto scudetto e una Coppa Italia in entrambe le occasioni superando proprio la Virtus. Grande tiratrice dalla lunga distanza in Eurolega ha chiuso con 14 punti di media e il 44 per cento da tre, Laksa ha confermato di essere giocatrice di altissimo livello. Fa parte in pianta stabile della nazionale lettone, con cui ha disputato i Mondiali del 2018 e ha partecipato a 3 edizioni degli Europei. Laksa ha firmato un contratto biennale, fino al 2024 che per altro ha spiazzato e fatto arrabbiare il presidente di Schio Cestaro, convinto, forte di un accordo verbale con l’agente della giocatrice, di aver bloccato per lo stesso periodo di tempo, la ventiseienne lettore. La svolta è arrivata dall’interessamento e dalla proposta irrinunciabile arrivata dalla Virtus che ha visto in Laksa la pedina perfetta da mettere a fianco di Zandalasini nello scacchiere di coch Mendez. Dopo tante conferme ecco così il primo di tanti e importanti, futuri nuovi arrivi in casa bianconera. L’aver soffiato Laksa a una diretta concorrente è il guanto di sfida lanciato dalla Virtus a Schio.

Filippo Mazzoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?