Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 giu 2022

Virtus, Beli: "Ora pensiamo a nuovi traguardi"

Il capitano saluta staff, compagni e tifosi: "Ci vediamo presto". Così come Scariolo: "Grazie di cuore a tutti, un percorso bello e difficile"

21 giu 2022
massimo selleri
Sport
Marco Belinelli a colloquio con il coach Sergio Scariolo durante gara 6 della finale scudetto persa a Milano (Ciamillo)
Marco Belinelli a colloquio con il coach Sergio Scariolo durante gara 6 della finale scudetto persa a Milano (Ciamillo)
Marco Belinelli a colloquio con il coach Sergio Scariolo durante gara 6 della finale scudetto persa a Milano (Ciamillo)
Marco Belinelli a colloquio con il coach Sergio Scariolo durante gara 6 della finale scudetto persa a Milano (Ciamillo)
Marco Belinelli a colloquio con il coach Sergio Scariolo durante gara 6 della finale scudetto persa a Milano (Ciamillo)
Marco Belinelli a colloquio con il coach Sergio Scariolo durante gara 6 della finale scudetto persa a Milano (Ciamillo)

di Massimo Selleri

In attesa delle prime mosse di mercato, la prima in realtà è stata avviata da tempo con il club bianconero che è sempre più convinto di riuscire a trattenere Toko Shengelia sotto le Due Torri, il casa della Virtus è tempo di saluti e ringraziamenti. Con i social tutto è più semplice e più immediato è probabilmente il post scritto dal capitano Marco Belinelli è quello che riassume il pensiero di tutti o quasi.

"Volevo ringraziare i miei compagni di squadra – si legge nel profilo Instagram del ’Beli’ – tutto lo staff e un grazie enorme ai nostri tifosi che ci hanno supportato durante la stagione fino alla fine. Ci vediamo presto con nuovi obiettivi". Anche Sergio Scariolo, attraverso un "twit" ha avuto parole importati per il popolo virtussino: "Grazie di cuore a tutti i tifosi che ci hanno accompagnato e sostenuto in questo percorso bellissimo, ma pieno di difficoltà e ostacoli. La loro felicità in così tante partite è stata la benzina per continuare a vincerne, la loro tristezza la motivazione più forte per ripartire!".

Infine Kyle Weems, un giocatore che con la sua generosità ha saputo conquistare chi segue con passione le vicende della Segafredo. "Non è finita come volevamo – scrive l’ala bianconera –, ma nel complesso abbiamo avuto una diavolo di stagione. Abbiamo affrontato molte avversità e siamo sempre rimasti insieme! I ringraziamenti maggiori vanno a tutti i miei compagni di squadra, allenatori e staff per tutto il duro lavoro svolto! Ai tifosi, grazie per il vostro amore e supporto senza fine".

Nel frattempo il club si è preso qualche giorno di tempo per analizzare nel dettaglio quanto è accaduto nella serie finale di questi playoff e per vedere come migliorare le cose, tenendo presente che nella prossima stagione il roster dovrà essere più lungo giocando anche l’Eurolega. Ci sono giocatori che non si toccano facendo parte dello scheletro della squadra, vedi il quintetto composto da Teodosic, Belinelli, Pajola, Jaiteh e Hackett, a cui la società farà di tutto per aggiungere anche Toko Shengelia, mentre sugli altri, escluso Tessitori che dovrebbe accasarsi a Venezia, ci sarà una riflessione tenendo conto sia che in campionato devono esserci sei giocatori di formazione italiana sia delle diverse tipologie di contratto con cui sono legati alla Virtus.

Certo di restare anche Awudu Abass, così come è in attesa di ufficialità l’arrivo di Jordan Michey che ha concluso la sua esperienza al San Pietroburgo, su tutto il resto il club farà le sue valutazione per tagliare il traguardo dei playoff in Eurolega, in modo tale da garantirsi la partecipazione alla massima competizione continentale anche nella stagione 202324, e per arrivare alla serie finale che assegna lo scudetto con un serbatoio più pieno rispetto a quello di questo finale di stagione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?