MASSIMO SELLERI
Sport

Virtus C’è posto per Alviti, se Abass parte

Abi ha richieste dal Besiktas e Milano. Davide ha rescisso il contratto con Trento ed è un vecchio pallino del direttore generale Ronci

Virtus C’è posto per Alviti, se Abass parte

Virtus C’è posto per Alviti, se Abass parte

Le sirene turche del Besiktas potrebbero portare Abi Abass lontano dalla palestra Porelli. Anche in ragione di un budget che non è stato ancora perfezionato, ma che si aggirerà attorno ai 16milioni di euro, la Virtus non ha nessuna intenzione di mettersi a fare rilanci per trattenere l’ala comasca che, al momento, continua a tenere in frigorifero sia la proposta del club bianconero sia quella che è arrivata da Milano.

Chiaramente una partenza metterebbe la società nelle condizioni di cercare un sostituto. Prenderebbe, così, corpo la candidatura di Davide Alviti, un vecchio pallino del direttore generale Paolo Ronci. Classe 1996, l’ala di origini laziali al termine dei playoff ha rescisso il contratto con Trento dopo aver segnato 10,5 punti a gara con 3,3 rimbalzi in serie A.

In ogni caso i saluti di Abass renderebbero più probabile la partenza di Bruno Mascolo che, almeno in campionato, potrebbe avere più spazio in un roster con maggior equilibrio e dove chi ha più spazio in Europa dovrebbe poi riposare in Italia.

In attesa della prossima assemblea dei soci che dovrebbe confermare l’attuale assetto societario con il presidente Massimo Zanetti che manterrebbe l’attuale 60 per cento delle quote e con la Cribis di Carlo Gherardi che confermerà il suo 40 e che dovrebbe confermare il budget stabilito, chi deve occuparsi del mercato virtussino ha le mani legate.

Funi che diventano ancora più strette visti i paletti che sono imposti dalla situazione di Toko Shengelia. Il club vorrebbe prolungare e spalmare il contratto che, per la prossima stagione, prevede un ingaggio da circa due milioni di euro.

Il lungo georgiano sta alla finestra per capire se può arrivare un’offerta più conveniente. Non essendo neppure lui una prima scelta deve aspettare che alcune situazioni si definiscano, in un mercato che si prospetta molto complicato.

Rischia di ripetersi la telenovela dell’ultima estate, quando fu il presidente Zanetti a porre fine alle tante voci che vedevano il giocatore con la valigia in mano. Voci che sono tornate a circolare con insistenza durante la final four di Eurolega di Berlino, ma che non hanno intaccato la professionalità di un giocatore che anche durante le ultime settimane ha avuto un comportamento esemplare.

Nel frattempo si apre il capitolo delle diverse nazionali con i bianconeri Abass, Achille Polonara e Alessandro Pajola che prenderanno parte al raduno azzurro che si sta svolgendo a Folgaria.

E’ curiosa l’iniziativa di mercoledì pomeriggio quando nella piazza Marconi della cittadina trentina ‘Abi’, insieme con l’ex cestista e youtuber Tommaso Marino, intervisterà ‘Achi’. Vista la simpatia dei tre soggetti in questione, ci sarà da ridere.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su