Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 ago 2022
massimo selleri
Sport
4 ago 2022

Virtus fra Eurolega e serie A Staffetta Hackett-Belinelli

Giocheranno insieme in Europa, ma si daranno il cambio in campionato. Mercato, Camara torna in bianconero. Menalo ai tifosi: "Ci vediamo in campo"

4 ago 2022
massimo selleri
Sport
Gora Camara è nato nel 2001 ed è alto 214 centrimetri: era in prestito a Pesaro
Gora Camara è nato nel 2001 ed è alto 214 centrimetri: era in prestito a Pesaro
Gora Camara è nato nel 2001 ed è alto 214 centrimetri: era in prestito a Pesaro
Gora Camara è nato nel 2001 ed è alto 214 centrimetri: era in prestito a Pesaro
Gora Camara è nato nel 2001 ed è alto 214 centrimetri: era in prestito a Pesaro
Gora Camara è nato nel 2001 ed è alto 214 centrimetri: era in prestito a Pesaro

di Massimo Selleri

Una squadra per il campionato e un’altra per l’Eurolega. La Virtus alla fine affronterà la prossima stagione con questi due volti, tenendo presente che non potranno cambiare più di tanto anche quando scenderà il sipario sulla massima competizione continentale, mentre la serie A entrerà nel vivo con la sua parte finale. Le regole prevedono che in campionato si giochi con sei atleti "formati" a referto e tra questi possono essere inseriti anche il croato Leo Menalo e il senegalese Gora Camara, pur non essendo eleggibili per la nazionale azzurra.

Facile individuare quali saranno gli altri giocatori che andranno a chiudere questo conto: nella lista ci saranno in pianta stabile Alessandro Pajola, Nico Mannion e Awudu Abass, mentre a seconda dell’utilizzo in Eurolega e dello stato di forma probabilmente ci sarà una sorta di staffetta tra Daniel Hackett e Marco Belinelli, tenendo presente che ai box c’è sempre Marco Ceron, mentre Michele Ruzzier sta cercando un’altra sistemazione.

In ogni partita della serie A almeno tre atleti stranieri dovranno guardare la partita dalla tribuna. Discorso opposto quando si parla di Eurolega. In questo caso la V nera non ha limiti di passaporti, e quindi le rotazioni tenderanno ad escludere i ‘formati’. Questo significa che vicino a canestro coach Sergio Scariolo potrà esprimere tutti i suoi centimetri e i suoi muscoli con Semi Ojeleye, Jordan Mickey, Mam Jaiteh, Ismael Bako e Toko Shengelia, mentre tra gli esterni la previsione è quella di tenere in pianta stabile sia Hackett che Belinelli.

Guardando attentamente il roster emerge una piccola curiosità. Con l’arrivo del belga Bako, nato a Lovanio città dove è presente una famosa università cattolica internazionale, ufficializzato solo ieri dal club, la V nera aumenta la sua identità francofona, per una squadra che in generale ha una matrice molto più europea, visto anche l’arrivo dell’esterno danese Iffe Lundberg. In ogni caso la panchina virtussina ha la possibilità di gestire meglio i piccoli acciacchi di stagione e di far tirare il fiato a chi ne avrà bisogno.

Ieri il club ha ufficializzato pure il ritorno di Camara, di cui si è già parlata dall’inizio di questo mercato estivo, mentre Leo Menalo ha inviato, attraverso i social, le sue prime parole in bianconero: "Ciao a tutti i tifosi di Virtus Segafredo Bologna, sono molto contento di iniziare questa stagione con voi, ci vediamo presto sul campo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?