Stefano Sacripanti (foto Ciamillo)
Stefano Sacripanti (foto Ciamillo)

Bologna, 9 ottobre 2018 - La Virtus torna a respirare aria d'Europa. Dopo 10 anni lontano dalle competizioni europee, le Vnere tornano a calcare i parquet europei, iniziando domani sera alle 20.30 dalla sfida contro i lituani del Neptunas Klaipeda, nella prima giornata del girone eliminatorio, della Basketball Champions League 2018-2019. Un ritorno molto atteso dalla società e anche dai tifosi bianconeri, presenti numerosi domani sera sulle tribune del PalaDozza per la prima assoluta casalinga e la prima di Champions. Attesa ed emozione per il ritorno europeo, come conferma anche il coach Stefano Sacripanti, che presenta il match.

“Sarà la prima davanti al nostro pubblico, dopo l'assaggio nel derby con la Fortitudo, ma quella di domani sarà una partita ufficiale. Torniamo in Europa contro una buona qualità come Neptunas Klaipeda, dovremo essere bravi a resettare quanto fatto in campionato, metterci la testa alla Coppa, interpretando una gara dai temi tattici diversi da quelli proposti normalmente nel campionato italiano”.Come si prepara il doppio impegno di campionato e coppa?

“Come detto, si deve essere bravi a resettare, concentrarsi sulla partita che si ha davanti senza pensare a quella che si deve affrontare dopo qualche giorno. Noi come staff tecnico poi dobbiamo essere bravi a dare ai giocatori solo quei 2-3 concetti necessari per la gara, e poi se necessario modificare le cose in corsa; a questi livelli non si cresce solo in palestra, ma sopratutto durante le partite”.

Intanto avete iniziato bene in campionato vincendo a Trieste.
“Non mi interessa tanto iniziare bene, ma aver fatto i due punti: in campionato abbiamo 30 partite fa giocare, e vincere o perdere di uno può cambiare le sorti di una stagione, con l'ingresso ai playoff o alla Final Eight di Coppa Italia. Dobbiamo giocare ogni singola partita cercando di vincere e basta”.