Alessandro Gentile è reduce da un'annata con i colori dell'Estudiantes
Alessandro Gentile è reduce da un'annata con i colori dell'Estudiantes

Bologna, 23 agosto 2019 – Si avvicina l'esordio stagionale per la Virtus Segafredo. Sabato 24 pomeriggio alle 18 al Palasport di Chiavenna, la formazione guidata in panchina da Goran Bjedov sfiderà infatti Cantù. Dopo 10 giorni di intensa preparazione è arrivato il momento del primo test amichevole, e nonostante le assenze di Teodosic e Ricci in campo e di Djordjevic in panchina, quello che attende Baldi Rossi e compagni sarà già un test vero che darà un'idea sulla preparazione della squadra.

Il ritiro bianconero volge ormai al termine, con la squadra che in Valchiavenna ha lavorato e faticato tanto per cercare di preparare nel migliore dei modi la stagione. Questa mattina intanto la Virtus sono stati ricevuti in piazza Bertacchi a Chiavenna, dall'Assessore allo Sport e al Turismo Andrea Giacomini. E' stata l'occasione per ringraziare l'organizzazione e tutte le persone che hanno contribuito alla buona riuscita del ritiro precampionato.

Intanto hanno preso corpo, in forma ancor più esplicita i contatti tra la Virtus Segafredo e il procuratore Rade Filipovich, per riportare Alessandro Gentile in bianconero. Dalla suggestione si è passati ai fatti e alla proposta 1+2 della Virtus al giocatore. Tecnicamente indiscutibile, Gentile oltretutto nel roster della Vu Nera sarebbe perfetto, il problema è di natura caratteriale, anche se società e allenatore sembrano voler mettere determinati paletti.

Nell’accordo sono previste una serie di clausole per evitare l’esperienza precedente. Fortemente voluto da Djordjevic l’impressione è che il tutto si chiuderà positivamente e che Gentile andrà a completare la batteria degli italiani.