Djordjevic (foto Ciamillo)
Djordjevic (foto Ciamillo)

Bologna, 20 dicembre 2019 – Chiusa per il momento la parentesi Europea, la Virtus si concentra per il trittico di sfide in campionato che chiude l'anno solare.
Domenica Sassari, il 25 il derby di Natale con la Fortitudo e poi il 29 sempre al PalaFiera contro Milano, solo le sfide che dividono la formazione di Sasha Djordjevic dal 2020.

Tre sfide avvincenti importanti e che, dopo la matematica conquista di un posto in Final Eight di Coppa Italia, potrebbero regalare alle Vnere anche il primato al termine del girone di andata (poi manca in effetti solo Trento, il 5 gennaio).

«Abbiamo fatto qualcosa che pare scontato, ma non so quante squadre siano riuscite a fare 19-3 tra Italia ed Europa – conferma l'ad Baraldi - E’ qualcosa di importante, ma ancora non ci spiega come reagiremo al sapore delle sconfitte, e per questo cerchiamo di evitarle. Se andremo in campo con la giusta umiltà potremo andare lontano, se leggiamo i giornali che scrivono bene di noi – e li ringraziamo – non andiamo da nessuna parte. E’ a giugno che si fanno le somme, oggi abbiamo solo vinto partite».

Confermato che la Virtus punta a fare il suo nuovo Palasport nel giro di 2-3 anni, Baraldi sottolinea poi la situazione di frizione presente in Lega tra le società di A. «Ho le idee chiare, la Lega è come la Confindustria, se qualcuno ha dubbi deve partecipare perché non si protesta con l’assenza. Qui serve fare un passo in avanti: rispetto ma condanno la scelta dei sei club che non c’erano.Tutti noi vogliamo portare avanti una progettualità: abbiamo più spettatori ma meno fatturato della pallavolo. Il basket sta crescendo, ora servono manager e non politici».

Intanto oggi è stato presentato il progetto “Adotta una famiglia”, che Virtus ha deciso di portare avanti a sostegno di AssiSLA Onlus nella difficile lotta contro la Sclerosi Laterale Amiotrofica, adottando un paziente .
AssiSLA Onlus si occupa dell’assistenza delle persone affette da SLA e delle loro famiglie, tramite interventi direttamente a questi rivolti ed attività di formazione e sensibilizzazione. Con il suo contributo mensile Virtus Segafredo Bologna supporterà proprio una di queste, nella complessa gestione quotidiana della malattia.

Tornando invece alla sfida con Sassari i sardi hanno ospitato la Virtus in 10 occasioni, perdendone soltanto 2, 1 nella stagione 2010/11 e 1 cin quella 2015/16. Sassari ha vinto le ultime 3 gare. Nel conto generale dei precedenti la Dinamo Sassari è avanti 12 a 7 sulla Virtus.

Tra gli allenatore c'è invece un solo precedente, con la vittoria di Pozzecco nel girone di ritorno della sorsa stagione. Da allenatore Pozzecco, nei 2 precedenti, non ha mai perso con la Virtus, una sulla panchina di Varese e una su quella di Sassari. Djordjevic invece ha ottenuto una sola vittoria contro Sassari su 3 gare allenate.