Bologna, 21 agosto 2018 – Primo giorno di lavoro nel ritiro di Sestola per la Virtus Segafredo. Dopo i test fisici, ultimati ieri alla Palestra Porelli prima di partire per il ritiro nella località montana, da oggi Aradori e compagni hanno iniziato a fare sul serio agli ordini di Stefano Sacripanti. Sarà una settimana intensa, importante per iniziare a conoscersi e fare gruppo ma, come ha detto lo stesso coach bianconero ieri in conferenza stampa, per iniziare a lavorare sulla condizione fisica e di primi rudimentali aspetti di lavoro tecnico-tattico sia per la difesa che per l’attacco. Oltretutto dal prossimo fine settimana le V Nere dovranno fare a meno proprio di Pietro Aradori che sarà impegnato col raduno della nazionale italiana e quindi sarà costretto a saltare la preparazione con il resto della squadra.

Tanto lavoro in campo quindi per la Virtus, ma anche l’occasione per iniziare a formare un gruppo composto da tanti giocatori nuovi che, magari si sono trovati di fronte da avversari nelle competizioni a cui hanno partecipato, ma che non hanno mai giocato insieme. Il lavoro che attende Sacripanti, Griccioli il preparatore atletico Carlo Valtolini e lo staff bianconero sarà così fondamentale,e il miniritiro di Sestola non può che aiutare la squadra a cimentare questa unione. A chiudere la settimana di allenamenti nella località dell’appenninica, sarà invece l’amichevole, in programma alle 18 contro Ferrara. I biglietti per la prima uscita bianconera (costo gradinata 10 euro, Parterre 20), da oggi sono in vendita sia a Sestola, dalle 10 alle 19 presso l’Hotel Olimpic, a Bologna in sede Virtus dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 (domani solo dalle 9 alle 13).