L'arrivo di Milos Teodosic
L'arrivo di Milos Teodosic

Bologna 15 luglio 2019 -  Bagno di folla per il nuovo playmaker della Virtus Segafredo, Milos Teodosic (foto). Un centinaio di tifosi bianconeri si sono infatti ritrovati all'aeroporto Marconi di Bologna, per salutare e festeggiare l'arrivo del trentaduenne serbo. Un'accoglienza in grande stile, degna di un top player come è Teodosic, che arriva alla Virtus con un contratto triennale e con grandi attesi.

A lui società e tifosi chiedono di riportare la Virtus in Eurolega e in alto nel campionato italiano. Teodosic è il primo straniero di una Virtus che ha nel suo mirino Vince Hunter e intanto strizza l'occhio a Drew Crawford, mvp della passata regular season in campionato e adesso libero dopo essere uscito dal contratto con Cremona.

false

Una Virtus impegnata su più fronti se è vero che Djordjevic e Ronci si stanno concentrando sul mercato (maschile, ma anche femminile quest'ultimo di concerto con coach della Virtus rosa Giroldi), la dirigenza si sta concentrando invece sugli aspetti legati alla programmazione societaria. Da qui la volontà sottolineata dall'amministratore delegato Luca Baraldi di organizzare un evento speciale per il derby. «Con molta probabilità verrà giocato alla Fiera – sottolinea Baraldi - Stiamo definendo gli ultimi accordi, ma abbiamo già avuto il via libera della Lega e la struttura che andremo ad allestire conterrà 10.300 spettatori, il doppio rispetto al PalaDozza».

L'idea resta di costruire il PalaVirtus. «E 'una certezza, direi da un minimo di 2 anni e mezzo ad un massimo di 4. Quando Zanetti prende un impegno lo porta a termine. Il mercato conferma la nostra volontà di avvicinarci a Milano». Intanto mercoledì in casa Virtus sono in programma 2 conferenze stampa: alle 12 sarà presentata la nuova campagna abbonamenti, mentre alle 14 aperta anche al pubblico, è in programma la presentazione di Milos Teodosic.