Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

La Virtus Bologna supera Ulm e vola in semifinale di Eurocup

Al PalaDozza le Vu Nere piegano i tedeschi 83-77. Stratosferico Jaiteh: 27 punti e 11 rimbalzi

filippo mazzoni
Sport
Mouhammadou Jaiteh
Segafredo Virtus Bologna - Ratiopharm Ulm 7Days Eurocup 2021-2022
Quarter Final
Bologna, 26/04/2022
Foto B.Costantini / Ciamillo-Castoria
Jaiteh, grande protagonista del match

Bologna, 26 aprile 2022 – Uno straordinario Mam Jaiteh guida la Virtus Segafredo alla vittoria su Ulm 83-77 e alla semifinale di EuroCup. Splendida prestazione del centro francese che chiude in doppia-doppia con 27 punti e 11 rimbalzi dimostrandosi fattore determinante per la vittoria bianconera e alla fine viene acclamato dal PalaDozza.

Nonostante la pessima percentuale al tiro dalla lunga distanza 2 su 24 le Vu Nere superano un coriaceo e mai domo Ulm che si conferma squadra solida tenendo benissimo il campo per tutti e 40’. In avvio Scariolo si affida ad Hackett, Teodosic, Weems, Shengelia e Jaiteh. Dall’altra parte Lakovic, schiera invece Christon, Klepeisz, Thornwell, Blossomgam e Bretzel.

Nella bolgia del PalaDozza Virtus e Ulm provano a tenere il ritmo della sfida alto. Al 5’ Virtus avanti 12-9. La prima minifuga della sfida è della Virtus avanti 22-13 all’8’ . Il primo canestro dal campo di Belinelli vale come il primo vantaggio 27-17 in doppia cifra della sfida all’11’.

Proprio sul massimo vantaggio la Virtus si ferma, Ulm infila un controbreak di 2-14 ribaltando la situazione e portandosi avanti 29-31 al 14’. Nonostante i 5 punti di fila di Jaiteh, Ulm rimane avanti grazie alle 3 triple consecutive di Klepeisz che costringono Scariolo a chiedere tempo al 16’ sul 34-37, ospiti avanti di 4 sul 36-40, la Virtus impatta, ma Ulm proprio all’ultimo istante torna a mettere la testa avanti 43-45 con cui si va all’intervallo.

Dopo l’1 su 10 del primo tempo, la ripresa si apre subito con la tripla di Shengelia e con Pajola che porta grande pressione difensiva sui portatori di palla tedeschi. La Virtus torna avanti nel punteggio, ma Ulm non molla rimane sempre a contatto con il pubblico che si scalda sulla seconda stoppata di giornata di Shengelia. Al 25’ bianconeri avanti 52-51. Sorpasso e controsorpasso Ulm torna a mettere la testa avanti sul 56-61 al 28’. Cordinier e Sampson danno energia e punti e al 29’ si torna in perfetta parità sul 61-61.

Una magia di Hackett a pochi decimi dalla sirena di fine terzo quarto manda la Virtus avanti 67-62 al 30’. La spettacolare schiacciata di Cordinier ad avvio ultimo parziale fa esplodere il PalaDozza, ma Ulm è li attaccata che non molla e, zitta zitta si riporta a +1 sul 71-72 al 33’. Virtus a -4 sul 73-77 al 37’, ci pensa ancora Jaiteh ben servito dai compagni a impattare sul 77-77 costringendo Lakovic chiudere tempo. Inizia un minisupplementare.

Weems prova a dare la carica con una gran stoppata su Christon lanciato a canestro. Jaiteh segna il +2 a 1’20”. Il PalaDozza è una bolgia e ancora Jaiteh conquista il rimbalzo e segna il +4 a 40” dalla fine. I due liberi di Hackett a 14” portano a +6, sul 83-77 finale.

Il tabellino

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 83
RATIOPHARM ULM 77

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Hackett 7, Teodosic 7, Weems 4, Shengelia 9, Jaiteh 27; Pajola 5, Sampson 8, Hervey 4, Cordinier 8, Belinelli 4, Mannion, Tessitori ne. All. Scariolo.

RATIOPHARM ULM: Christon 15, Klepeisz 14, Thornwell 8, Blossomgame 22, Bretzel 11; Zugic 2, Diallo 2, Jallow 1, Philipps 2, Guenther, Krimmer ne. All. Lakovic.

Arbitri: Perez, Koljensic, Udyanskyy.

Note: parziali 25-17, 43-45, 67-62.

Tiri da due: Virtus 32/56; Ulm 16/38. Tiri da tre: 2/24; 11/26. Tiri liberi: 13/17; 12/17. Rimbalzi: 43; 41.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?