Sestola, 26 agosto 2018 - Buon test per la Virtus Segafredo che chiude, la prima settimana di allenamenti e il miniraduno di Sestola, battendo in amichevole Ferrara 107-70.Come l'anno scorso la formazione bianconera fa il suo esordio con gli estensi, con una identica netta vittoria, ma con sensazioni decisamente diverse rispetto a quelle date un anno fa.Cambiato lo staff tecnico (ma anche dello stesso staff dirigenziale), cambiata gran parte della squadra, la sfida di Sestola ha dato già un'idea di quella che sarà la nuova Virtus.

Non cambia invece il trascinante affetto dei tifosi bianconeri, con un migliaio di spettatori presenti al palasport di Sestola, per la prima uscita stagionale.Senza Aradori in azzurro, con Baldi Rossi e Cappelletti infortunato e a bordo campo, niente di grave ma inutile rischiarli per quello che lo stesso coach Sacripanti ha definito una sgambata, la Virtus ha confermato la sua trazione 'americana”. Si comincia con Taylor in regia, Punter al suo fianco, Martin ala piccola, M'Baye ala grande e Qvale centro, con uno starting-five composto completamente da volti nuovi in casa bianconera.

L'avversaria, Ferrara appunto, tiene bene per un tempo grazie sopratutto al solito grande Mike Hall. Nel secondo quarto però le gambe dei giocatori delle Vnere, sottoposte in settimana ad una intensissima preparazione atletica, iniziano a girare bene. La squadra pressare, attaccare con maggiore efficacia il ferro e trova ottime conclusioni da fuori: all'intervallo la Virtus è già avanti di 8, 54-46. Il divario si dilata ulteriormente nella terza frazione di gioco, con le Vnere che allungano fino all'83-55.

L'ultimo quarto Sacripanti, oltre a Pajola e Berti, già ruotati nella prima parte di match, dà spazio anche al resto della panchina, ma il divario non si accorcia. Alla fine quella con Ferrara è stata una buona sgambata, utilissima per le prime valutazioni, ma ovviamente senza promossi o bocciati, e che sarà servita a Sacripanti e al suo staff per programmare i prossimi appuntamenti.


La Virtus: Punter 22, Martin 11, Pajola 5, Taylor 6, Kravic 25, Berti, M'Baye 16, Cournooh 10, Qvale 12, Camara, Venturoli.