L'Atalanta vince il torneo We Love Football 2017
L'Atalanta vince il torneo We Love Football 2017

Week-end di Pasqua meraviglioso e intenso quello vissuto in questi due giorni al Dall'Ara, dove Atalanta, Sassuolo, Juventus e Roma si sono presentate alle semifinali come migliori realtà del calcio giovanile internazionale confermandolo sul campo, lottando ad armi pari fino all'ultimo per contendersi il posto in finale.

Il primo verdetto arriva alle 15:45 quando sul campo dello stadio Dall'Ara al sessantesimo Sassuolo e Atalanta non vanno oltre lo 0 a 0. Ai penalty la freddezza e la pragmaticità dei campioni d'Italia dell'Atalanta ha la meglio sugli emergenti neroverdi sconfitti 3 a 1. Alle 17:00 l'attesissimo match fra Juventus e Roma è invece più spettacolare nell'arco dei sessanta minuti, ma per decretare il vincitore sono stati comunque necessari i calci di rigore. Juventus in vantaggio al diciottesimo con il gioiello bianconero Tongya. Pari roma al decimo minuto del secondo tempo con quello che poi sarà il capocannoniere del torneo: Tueto. La Juve però reagisce immediatamente e cinque minuti dopo De Marzo a riportare in vantaggio i bianconeri. Sembra imminente il triplice fischio, la Juve sembra a un passo dalla finale, ma Tueto non ci sta e all'ultima chance pareggia i conti con la doppietta personale che vale il due a due. 

La lotteria dei rigori è tesissima, ma dopo pochissimi errori dagli 11 metri quello decisivo lo commette la Juventus, e la Roma vola in finale.

DA MADRID A BERGAMO

Dunque la seconda finalissima della storia di WELOVEFOOTBALL è Roma - Atalanta, dopo PAOK - Atletico Madrid della scorsa stagione quest'anno è una partita tutta italiana. Due squadre dominanti nei propri gironi di competenza a livello nazionale - Roma prima nel girone C, Atalanta seconda nel B - si sfidano nella mattinata soleggiata del lunedì di Pasquetta 2017. 

Ore 11.00: solito 4-3-3 per i capitolini, 4-4-2 rivoluzionario per i bergamaschi. Partita a ritmi alti fin da subito, le squadre però non riescono a impensierire concretamente le difese avversarie. Dopo un quarto d'ora di gioco calcio d'angolo per l'Atalanta: un pallone teso in area finisce nel bel mezzo di una mischia dove viene toccato da Reda e successivamente da Guillan Renault che dall'altezza del distecco tira a botta sicura e trafigge l'estremo difensore giallorosso Trovato. Cambia il parziale al Dall'Ara, Atalanta in vantaggio. Con l' 1-0 si va all'intervallo. Nella ripresa la Roma prova a reagire, aumenta il ritmo la squadra di Fattori, ma proprio nel miglior momento, la difesa giallorossa rimane scoperta e Renault sfrutta la prateria davanti a se sulla destra mette un cross teso in mezzo sul quale ci si avventa trovato che smanaccia ma di fatto serve l'assist a Reda che a porta vuota non può sbagliare e realizza il 2 a 0 Atalanta. La Roma non molla, ci crede fino alla fine. Nel secondo minuto di recupero Astrologo recupera palla sulla trequarti, dribbla quattro avversari e insacca in porta il 2-1 che riapre qualche nitida speranza per i capitolini. L'Atalanta però nei restanti tre primi di partita alza le barricate e resiste fino al triplice fischio, quello che decreta che mister Lorenzi e e i suoi possono portare a Zingonia il trofeo del WE LOVE FOOTBALL!

DOMINIO BOLOGNA NEL TRIANGOLARE FEMMINILE

La novità più attesa del WLF17 senza dubbio era il triangolare femminile. Nella giornata di ieri dominio rossoblù con le vittorie per 5 - 0 sul Cesena e 3 - 1 sul Sassuolo. Nella fase finale odierna vittorie per 7 - 0 sul Sassuolo e 5 - 0 sul Cesena. Vittoria per 6 - 0 del Sassuolo sul Cesena.

WE LOVE FOOTBALL 2017, LE PREMIAZIONI

Come da tradizione, dopo la finale è il momento delle premiazioni.

- Mister Renzo Vergnani, riceve targa per Nazionale Italiana di calcio Amputati, premia Marco De Marchi.
- Sara Zanetti (Bologna FC), miglior giocatrice del triangolare femminile, premia NEW BALANCE.
- Cesena, terza classificata triangolare femminile, premia Fabio Poli.
- Sassuolo, seconda classificata triangolare femminile, premia Marco De Marchi.
- Bologna FC, prima classificata triangolare femminile, premia Stefania Tschantret.
- Andrea Trovato (Roma), miglior portiere WLF17, premia Gianluca Pagliuca.
- Lessa Rosenboom (Werder Brema), miglior difensore WLF17, premia Riccardo Ferri.
- Eliot Matazo (Anderlecht), miglior centrocampista WLF17, premia Dario Morello.
- Vieira (Palmeiras), miglior attaccante WLF17, premia LIMONTA.
- Paulo Victor (Palmeiras), miglior allenatore WLF17, Jonathan Binotto.
- Palmeiras, riceve premio Fair Play, premia Gian Guido Nobili.
- Terna arbitrale (Gabriele Petti, Silvia Marzocchi, Riccardo Fabbri), ricevuta targa per direzione finale WLF17, premia Don Massimo Vacchetti.
- Tueto Fotso (Roma), capocannoniere WLF17, premia NEW BALANCE.
- Guillan Renault (Atalanta), MVP finale WLF17, premia NEW BALANCE.
- Jeremy Doku (Anderlecht), MVP WLF17, premia ALLIANZ BANK.
- AS Roma, seconda classificata WLF17, premia Stefania Tschantret.
- Atalanta B.C., prima classificata WLF17, premia Marco De Marchi.