Il Vescovo Matteo Maria Zuppi con Marco Antonio De Marchi, organizzatore del torneo
Il Vescovo Matteo Maria Zuppi con Marco Antonio De Marchi, organizzatore del torneo

Ieri sera, giovedì 13 aprile dalle ore 19 si svolta presso gli impianti del Centro Sportivo Biavati di Corticella, una vera e propria festa dello sport e dell’amicizia.

Organizzata dall’Associazione di Promozione Sociale Amici di We Love Football, nell’ambito dell’omonimo Torneo internazionale giovanile Under 15, Marco De Marchi, ideatore e anima del progetto insieme a Stefania Tschantret,  hanno dato il via ufficiale alla manifestazione, alla presenza di tutte le squadre partecipanti al torneo, agli allenatori, algi sponsor, alla stampa e a tanti amici di We Love Football: un appuntamento speciale per celebrare lo sport nel giovedì santo.

Dopo una breve presentazione dell’edizione passata, gli auguri da parte dei testimonial d’eccezione, campioni nello sport e sostenitori affezionati, c’è stata la presentazione delle squadre partecipanti al torneo nella seconda edizione.

Protagonista di questa incredibile giornata è stato l’arcivescovo S.E. Matteo Maria Zuppi, dell’Arcidiocesi di Bologna, al quale Marco De Marchi ha esteso l’invito, e che con il suo appassionato intervento ha reso questo evento sportivo, un momento unico di emozione e preghiera. 

 Alla presenza dell’incaricato diocesano per la Pastorale dello Sport, Padre Massimo Vacchetti e di tutte le 16 squadre partecipanti al torneo, provenienti da nove diverse nazioni: Brasile, Spagna, Germania, Regno Unito, Croazia, Belgio, Grecia e Russia, Italia, abbiamo assistito alla lavanda dei piedi di due atleti del Palmeiras da parte dell’Arcivescovo Zuppi, in un momento di grande intensità e commozione, dove lo sport ha incontrato il volto dei ragazzi, nella preghiera e nel dialogo.

-“Imparate a “servire” i vostri compagni, nello sport come nella vita, e starete bene, perché a far prevalere la generosità come calciatori così come esseri umani, ci si sente meglio, in uno spirito di squadra e di aiuto per il prossimo”: questa la sintesi dell’intervento dell’arcivescovo S.E. Matteo Maria Zuppi, conclusosi con un Padre Nostro in tre lingue, inglese, portoghese e italiano, a testimonianza che lo sport è davvero senza confini.

Una grande festa che si è conclusa con la consegna da parte di Marco De Marchi delle targhe di partecipazione al torneo alle diverse squadre, come riconoscimento e ringraziamento ufficiale ai Club provenienti da tutto il mondo: 16 club tra i più prestigiosi del panorama calcistico mondiale: Juventus FC, Everton FC, Bologna FC, Zenit S.P., AC Milan, Atletico Madrid, B Italia, Werder Brema, FC Internazionale, RSC Anderlecht, US Sassuolo, Paok Salonicco, AS Roma, SE Palmeiras, Atalanta BC e NK Lokomotiva Zagreb.