Una delle immagini in mostra
Una delle immagini in mostra

Savignano sul Rubicone (Rimini), 11 settembre 2019 - Ha la portata di una programmazione da anniversario a cifra tonda, il Si Fest di Savignano sul Rubicone. E in effetti, questa 28esima edizione che ha come tema guida ‘Seduzioni. Fascinazione e mistero’, e che vede anche l’arrivo (o il ritorno) del direttore artistico Denis Curti, già alla guida del più longevo festival di fotografia d’Italia nei primi anni del Duemila, è pensata come l’inizio di quella celebrazione che avrà il suo culmine nel 2021, quando Si Fest spegnerà le trenta candeline.

C’è però da dire che quest’anno, è il percorso Off a prendersi gli applausi per i suoi 10 anni: il pubblico assiduo sa bene quanto il festival collaterale sia importante e portatore di ispirazione. Fatti degni d’attenzione, che tessono un tappeto rosso verso il traguardo da qui a due anni, sono i tanti eventi che prenderanno vita nella cittadina romagnola e che aprono l’evento culturale ancor di più ai savignanesi, grazie al cinema in piazza Borghese, dove verranno proiettati film biografici sui fotografi, e ai concerti. Mostre, workshop, letture portfolio, open call sono una conferma e l’incipit di un nuovo corso. Denis Curti ha invitato a esporre autori in grado di declinare la seduzione come meccanismo che non riguarda solo il rapporto uomo-donna, perché possiamo essere sedotti da un impegno sociale, da una musica, da una passione, dall’arte, un luogo. 

L’ispirazione arriva dal filosofo tedesco Jean Baudrillard: «La seduzione non è per il luogo del desiderio. È quello della vertigine, dell’eclissi, dell’apparizione e della sparizione». Entreremo nella riflessione sulla seduzione, attraverso l’occhio di Marco Craig, alla scoperta della fascinazione verso le icone sportive, con lo sguardo di Toni Thorimbert approfondiremo ‘Seduction of Photography’, con Lady Tarin, coglieremo un raffinato punto di vista sull’erotismo e la sensualità. Il fotografo Guido Harari presenterà il suo intimo reportage sul cantautore Fabrizio De André, Alizia Lottero offrirà uno sguardo sui luoghi naturali in quanto riflesso dell’interiorità e Cesare Cicardini sarà in mostra con la bellezza delle sue ballerine di Burlesque.