Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

A Levante risboccia la festa di Primavera

I volontari del centro sociale Cesenatico Insieme ripropongono la manifestazione dopo due anni di stop a causa della pandemia

Antonietta Trinetta e. Otello Guidi
Antonietta Trinetta e. Otello Guidi
Antonietta Trinetta e. Otello Guidi

A distanza di tre anni torna la Festa di Primavera. Dopo uno stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria, a Cesenatico tutto è pronto per riprendere la grande manifestazione che apre la stagione al Parco di Levante, dove i volontari del centro sociale Cesenatico Insieme (650 iscritti), tramite la società "Vivere il Parco" gestiscono la casa colonica e un punto di ristoro molto apprezzato. I volontari quest’anno desiderano dare un contenuto ancora maggiore all’iniziativa. A conclusione dell’attività dell’Università per gli Adulti, domani pomeriggio a partire dalle 15, si terrà " 4 passi nel verde", una passeggiata in compagnia dello storico dell’ambiente Massimo Colombari. Sarà l’occasione di andare alla scoperta delle tante specie vegetali, degli insetti, degli uccelli, rettili e mammiferi che vivono nel parco. Il punto di ristoro e il bar apriranno invece già oggi dalle 12.30 alle 18. Nella giornata di domani il punto di ristoro sarà aperto negli stessi orari, così come nella giornata di lunedì, quando si terrà anche il primo appuntamento con il "pomeriggio danzante", con le musiche e i balli di Lisa e Roby, proposti a partire dalle 14.30. L’iniziativa è stata presentata ieri da Otello Guidi, presidente di Cesenatico Insieme, da Antonietta Trinetta, presidente di "Vivere il Parco", e dalla portavoce del centro Paola Pagliarani. "Quest’anno abbiamo organizzato molte iniziative culturali – dice Guidi – attività ludiche e a sostegno delle famiglie bisognose di aiuti. Con l’apertura della casa colonica nel parco sospendiamo alcune iniziative, come i corsi e le conferenze, ma continuiamo a garantire i servizi importanti, come il trasporto gratuito dei soci agli ospedali e alle cliniche, i trasporti gratuiti di bambini e ragazzi speciali, che necessitano di essere accompagnati dal fisioterapista e dal logopedista. Gli utili del punto di ristoro che inauguriamo, continueranno ad essere investiti nel sociale". Antonietta Trinetta conta di dare un contributo importante: "La scorsa estate abbiamo servito 6.400 tagliatelle, 3.095 piatti di cappelletti, 2.160 di strozzapreti, 2.800 piadine, 4.650 patate fritte, 1.367 porzioni del piatto romagnolo con porchetta e salsiccia, 1.183 di fritto misto e 233 menù bimbi. Il bar e il punto ristoro, grazie al lavoro di una decina di dipendenti e collaboratori, ha consentito di fatturare 230mila euro. Tolte le spese e le tasse, l’utile lo destiniamo a Cesenatico Insieme per pagare l’affitto della casa colonica".

Con la Festa di Primavera si rianima dunque il Parco di Levante, un’oasi estesa 40 ettari fra Boschetto e la prima parte di Valverde, dove ci sono laghetti, pesci, tartarughe, oche, galline, conigli e vari animali; sentieri dove fare chilometriche passeggiate, percorsi ginnici attrezzati, giochi per bambini, prati verdi e migliaia di alberi e piante. Nelle settimane a seguire il punto di ristoro della casa colonica in primavera sarà sempre aperto nelle giornate di sabato, domenica e festivi.

Giacomo Mascellani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?