Al bar della Maria come una volta

Il bar della Maria di Piin a Sogliano ha riaperto per una serata "memorial", riunendo parenti e amici per ricordare i bei momenti trascorsi insieme dal 1967 al 2001. Un'occasione per condividere aneddoti e emozioni legate al locale chiuso per le sfide economiche del passato.

Al  bar della Maria come una volta

Al bar della Maria come una volta

Sabato ha riaperto i battenti per una serata "memorial" il bar della Maria di Piin, all’anagrafe Maria Carigi, a Sogliano, che è stato il punto di ritrovo di tanti soglianesi e non dal 1967 al 2001. La serata, organizzata dalla figlia Catia, ha visto riunirsi parenti e amici in piazzetta Garibaldi per festeggiare i pomeriggi e le serate trascorse al bar con la signora Maria e tra aneddoti, risate e qualche lacrima nostalgica sono emersi i ricordi di tanti bei momenti che gli allora giovani soglianesi e vacanzieri hanno condiviso ritrovandosi dopo tanti anni. La vecchia insegna "Lavazza" si è accesa ancora una volta. Nel 2001 il locale chiuse un po’ per anzianità della barista, un po’ per i troppi esercizi pubblici sul territorio, ma soprattutto per le difficoltà con l’entrata in vigore dell’euro e tutti i cambi che la nuova moneta ha portato. A Sogliano al Rubicone dopo 100 anni dalla nascita e 60 anni di gestione della famiglia Zanfanti chiuse i battenti il "Bar della Maria", gestito da Maria Carigi, allora 74enne.