Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

Al circolo Arci di Bagnile oggi torna la ‘Festa del Partigiano’

Ricordo del rastrellamento fascista del 29 aprile 1944 che fece otto vittime

Dopo 2 anni di pausa forzata, oggi torna la Festa del Partigiano, promossa da Circolo Arci Bagnile e patrocinata da Comune di Cesena – Quartiere Cervese Nord, ANPI ed Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena. L’edizione di quest’anno è incentrata sul decimo anniversario della realizzazione del documentario ‘Bagnile viven gli eroi’ realizzato da Circolo Arci Bagnile in collaborazione con Sunset Comunicazione, incentrato sulle testimonianze dei drammatici fatti accaduti nella piccola frazione di Bagnile durante il Passaggio del Fronte nel 1944. A 10 anni di distanza, dei 13 testimoni intervistati solo 2 sono ancora in vita. Come ogni anno, si ricorda inoltre il rastrellamento fascista nel ‘ferro di cavallo’ avvenuto il 29 aprile 1944 e nel quale persero la vita otto persone. Il programma prevede alle 16.30 la visita al cippo di Bagnile sito in via Rovescio con deposizione di corano di alloro. Intervento di Miro Gori, presidente Anpi Forlì-Cesena. Dalle 17 presso il Circolo Arci di Bagnile, presentazione del materiale di backstage del documentario realizzato nel 2012 in collaborazione con Sunset Comunicazione. Saluti del sindaco di Cesena Enzo Lattuca e del presidente del Quartiere Cervese Nord Sanzio Bissoni. Intervengono gli autori, la ricercatrice storia Mara Valdinosi, i testimoni Primo (Pippo) Calbi e Dante Gardini. Musiche a cura di Ciuma (Bevano Est) e Adele. Alle 18 proiezione del documentario ‘a Bagnile vivevan gli eroi’ nella sala al primo piano del Circolo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?