Al ‘Languorino’ anche la pizza diventa rigorosamente vegana

Serata speciale di degustazione di preparazioni senza prodotti animali in collaborazione con il ‘Ciotolina’ di Cesenatico

Al ‘Languorino’ anche la pizza diventa rigorosamente vegana

Al ‘Languorino’ anche la pizza diventa rigorosamente vegana

Nel centro di Cesena si svolge una serata dedicata alla pizza vegana, che vede protagonisti due locali originali. L’appuntamento è il 22 febbraio al "Languorino" in via Angeli, dove sarà proposta una degustazione di quattro pizze realizzate senza l’utilizzo di prodotti animali e preparate con la collaborazione del ristorante veg "Ciotolina" di Cesenatico. "Languorin Vegan Party", questo il titolo della serata evento, è centrata su una rivisitazione di uno dei simboli della cucina italiana, sua maestà la pizza. La proposta è di pizze 100 per cento vegane, dunque senza l’uso di carne, pesce, latticini e uova. E’ un’esperienza originale, ma anche una sfida ai palati più esigenti perché, come sostengono i teorici della dieta animal-free, anche la pizza può essere preparata secondo il vangelo vegano. Dalle farine con farro al condimento con verdure, dal lievito di birra alla mozzarella senza colesterolo, sono tante le ricette per creare una pizza senza prodotti animali, preservandone il gusto e, anzi, proponendo sapori ed abbinamenti ancora più stuzzicanti, come sottolinea il pizzaiolo Rino Zavatta. Le pizze vegane saranno preparate con il supporto tecnico dei cuochi del ristorante "Ciotolina" di Cesenatico, un laboratorio di cucina mediterraneo-vegetariana che da diversi anni propone piatti creativi per celiaci e vegani. In particolare verranno proposte quattro varianti di pizza: la prima con crema di zucca, indivia, salsiccia veg e funghetti, la seconda con mozzarella dream farm, pistacchi, crema di pomodori secchi e scarola, la terza con crema di funghi, porcini, ricotta di mandorle e rucola e la quarta rossa con verdure di stagione, olio di sesamo e ‘nduja veg.