Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 mag 2022

Allarme di Gozi: "Senza personale il turismo rischia di fermarsi"

28 mag 2022
Graziano Gozi
Graziano Gozi
Graziano Gozi
Graziano Gozi
Graziano Gozi
Graziano Gozi

Tornano, puntuali come ogni estate, le polemiche sul lavorano stagionale. Da una parte ci sono le imprese, che lamentano difficoltà a trovare il personale, e dall’altra, naturalmente, si schierano i lavoratori, assistiti a gran voce dalle organizzazioni sindacali che puntano il dito su uno “sfruttamento“ selvaggio dei dipendenti.

"Da una parte il mercato del turismo e dall’altra il mercato del lavoro. Troppo facile dire che è tutta colpa del reddito di cittadinanza - afferma il direttore della Confesercenti cesenate, Graziano Gozi - ed è altrettanto scorretto demonizzare intere categorie di imprenditori additandoli come sfruttatori".

La Romagna è da sempre sinonimo di accoglienza, ospitalità, servizi e sorrisi. Ma si teme che, andando avanti così, i settori alberghiero, della ristorazione e balneare saranno sempre più in difficoltài. "Rischieranno di non avere personale qualificato - continua il direttore di Confesercenti -. Vent’anni fa gli studenti erano soliti lavorare in estate, nel turismo o nell’agricoltura, ora gli studenti che lavorano in estate sono un’esigua minoranza. La scolarizzazione più elevata porta i ragazzi a scegliere occupazioni diverse". E la paura è quella di essere arrivati a un punto di non ritorno.

"Uno dei punti di forza della ripresa economica, e cioé il turismo, potrebbe conoscere una battuta d’arresto proprio per la mancanza di personale - conclude Gozi -. Intervenire è indispensabile e urgente, rendendo più appetibili le professioni turistiche. Per esempio ripristinando un assegno di disoccupazione più elevato e concordando tra le parti sociali e istituzioni soluzioni idonee a superare le difficoltà che aumentano di anno in anno".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?