Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 mag 2022

Allevare api in città? Fa bene alla natura

Crescono le iniziative per la salvaguardia degli insetti impollinatori e si diffonde anche la cura degli alveari in ambienti urbani

23 mag 2022
luca ravaglia
Cronaca

di Luca Ravaglia

Un mondo senza api non esisterebbe, per lo meno con gli esseri umani a popolarlo. Basta questo a rendere l’idea dell’importanza degli insetti che ronzando e impollinando di fiore in fiore, tengono anche il polso al nostro sistema ambientale. "La cultura della tutela dell’ecosistema passa di qui – commenta l’assessora all’ambiente Francesca Lucchi – e il lato più importante da sottolineare riguarda la crescente sensibilità che anche la nostra comunità dimostra di avere su questi temi. Dieci anni fa si ragionava in modo radicalmente diverso, ma questo non significa che abbiamo tagliato il traguardo: la strada da fare è ancora tantissima e corre fianco a fianco al volo delle api".

I numeri in effetti sono incontrovertibili: quasi il 90% delle piante selvatiche da fiore ha bisogno di impollinatori, come api, vespe, farfalle, coccinelle per trasferire il polline da un fiore all’altro, condizione fondamentale per l’adattamento all’ambiente e per l’evoluzione. Gli impollinatori, quindi, svolgono un ruolo chiave nella regolazione dei servizi a supporto della produzione alimentare, della salvaguardia degli habitat e delle risorse naturali. Inoltre, questi insetti sono sempre più importanti anche per la resilienza degli ecosistemi ai disturbi di varia natura e per l’adattamento dei sistemi di produzione alimentare umana ai cambiamenti globali. La giornata interazionale dell’ape che è stata celebrata la scorsa settimana rappresenta una delle tante iniziative di sensibilizzazione sul tema, rivolte in particolare ai bambini, ma non solo. Col salire dell’età in effetti l’argomento viene affrontato in maniera sempre più specifica, come dimostra il progetto avviato dall’istituto tecnico agrario espressamente dedicato all’universo degli impollinatori e che vede gli studenti in prima linea sia dal punto di vista teorico che pratico. Poi ci sono realtà economiche come la cesenate gelateria Leoni che, inserendo il miele tra le sue proposte, ne cura pure la produzione, contribuendo a rendere questo comparto il più trasversale possibile. E ancora non basta. "Le api giocano un ruolo cruciale per il mantenimento dell’ecosistema - chiude Lucchi – ma non sono le uniche. Ci sono tanti insetti che fanno la loro parte in modo altrettanto importante e ciò che lascia ottimisti è il fatto che in sempre più casi, in risposta a problematiche naturali, l’uomo sceglie di reagire utilizzano la natura, magari immettendo nell’ecosistema particolari specie di insetti adatte a ripristinare il normale equilibrio. Efficaci e molto più sostenibili di diserbanti assortiti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?