Cesena, 11 luglio 2018 - Confartigianato Trasporti Cesena ha inviato una lettera al sottosegretario Jacopo Morrone e agli altri parlamentari locali per sensibilizzarli su alcune criticità che riguardano il settore dell’autotrasporto.

«Evidenziamo - affermano il presidente Valerio Cangini e il responsabile di categoria Eugenio Battistini - le difficoltà del settore dell’autotrasporto merci, in primis delle imprese monoveicolari (i cosiddetti padroncini) che nella nostra provincia costituiscono un settore fondamentale della nostra economi. Anche quest’anno purtroppo, nonostante le risorse siano state stanziate dalla Legge di Stabilità 2018, le agevolazioni previste in deduzione dalla dichiarazione dei redditi dei titolari d’impresa che svolgono direttamente servizi di trasporto viaggi a titolo di deduzioni forfettarie, attendono ancora l’emanazione della circolare dell’Agenzia delle Entrate, che confermi il beneficio e soprattutto garantisca gli stessi importi previsti per l’anno precedente».

«Già dal 2 luglio - proseguono Cangini e Battistini - le imprese che non hanno potuto effettuare la dichiarazione dei redditi 2017, proprio per questo ritardo ingiustificabile, dovranno pagare un’interesse aggiuntivo dello 0,40%, ma soprattutto in mancanza della conferma del beneficio, rischiano di dover subire un’aggravio fiscale consistente, che non potrà essere recuperato dalle imprese, in quanto i servizi sono già stati erogati con tariffe che tenevano conto di queste misure.Ai parlamentari chiediamo un intervento nelle sedi istituzionali per affrontare e risolvere i problemi evidenziati».