ANNAMARIA SENNI
Cronaca

Azzannato al braccio da un cane: risarcimento per runner 51enne

I fatti erano avvenuti in aprile a Longiano: l’uomo dopo l’aggressione si era rifugiato su un albero

L’aggressione al corridore di 51 anni era avvenuto lo scorso aprile a Longiano in via Belvedere: la proprietaria aveva faticato a trascinare via l’animale

L’aggressione al corridore di 51 anni era avvenuto lo scorso aprile a Longiano in via Belvedere: la proprietaria aveva faticato a trascinare via l’animale

Longiano (Cesena), 7 novembre 2023 – Correva da solo lungo la via Belvedere, a Longiano, quando all‘improvviso è stato morso da un cane che gli si è materializzato davanti in un istante. Un runner di 51 anni è stato risarcito in questi giorni dall’assicurazione della proprietaria dell’animale per le ferite riportate a un braccio e a una gamba. Il cane aveva infatti azzannato il 51enne agli arti causandogli delle ferite profonde. Lo aveva morso più e più volte prima di mollare la presa e lasciarlo andare. L’uomo in un pomeriggio di aprile, quando era uscito di casa tranquillo alle 15.30 del pomeriggio per fare un po’ di jogging, si era imbattuto nel quattro zampe che circolava apparentemente solo nella via di Longiano. Una strada immersa nel verde dove è facile imbattersi in camminatori e corridori ogni giorno. Il 51enne si era imbattuto, però, in un grosso pastore tedesco che gli è corso incontro digrignando i denti.

Il runner era vestito con pantaloncini corti e maglietta a maniche lunghe. Ha provato a schivare l’animale che però lo ha addentato in profondità su un braccio. L’uomo lo ha respinto, ma l’animale lo ha aggredito nuovamente con un morso. Dolorante e sanguinante, il 51enne è riuscito a scappare e ha trovato rifugio sopra un albero. Nel frattempo lo ha raggiunto la proprietaria che a fatica è riuscita a trascinare via il pastore tedesco. Il 51enne, rimasto solo, ha cercato aiuto ed è stato soccorso da alcuni passanti. Trasportato in ospedale dove è stato preso in cura dai sanitari. Il longianese, tutelato dall’avvocato Nico Bartolucci, non ha esitato a sporgere denuncia nei confronti della proprietaria, ma dopo il risarcimento (avvenuto con trattativa riservata) ha ritirato la querela.