Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Bagno, ecco il piano regolatore per i 16 cimiteri

L’ingresso del cimitero di San Piero in Bagno: dei 16 camposanti sul territorio comunale solo la metà sono utilizzati
L’ingresso del cimitero di San Piero in Bagno: dei 16 camposanti sul territorio comunale solo la metà sono utilizzati
L’ingresso del cimitero di San Piero in Bagno: dei 16 camposanti sul territorio comunale solo la metà sono utilizzati

La Giunta comunale di Bagno di Romagna ha approvato gli indirizzi generali per la redazione del Piano Regolatore cimiteriale comunale. Sotto il profilo urbanistico e disciplinare, dovrà affrontare il tema dei cimiteri comunali in modo unitario assumendo e coordinando in un unico strumento i contenuti di inquadramento, di analisi e di progetto. Il Piano Regolatore Cimiteriale dovrà altresì valutare il riutilizzo e l’implementazione dei cimiteri rurali rispetto all’espansione dei due cimiteri monumentali di Bagno di Romagna e di San Piero in Bagno, oltre che creare maggiori disponibilità di sepoltura nei cimiteri esistenti, a seguito, dove possibile, di una più razionale utilizzazione delle aree dei manufatti, del recupero di tombe abbandonate. Il piano dovrà valutare anche la localizzazione e la realizzazione di un cimitero per animali domestici, ed elaborare ipotesi e proposte, anche ecosostenibili, per manutenzioni e gestione delle strutture cimiteriali comunali, comprensive di valutazione finanziaria. Sul territorio comunale sono presenti 16 strutture cimiteriali, di cui le prime otto utilizzate: Cimitero Monumentale di Bagno di Romagna, Cimitero monumentale di San Piero in Bagno, Cimitero di Selvapiana, Cimitero di San Silvestro, Cimitero di Vessa, Cimitero di Saiaccio, Cimitero di Monteguidi, Cimitero di Poggio alla Lastra, Cimitero di Crocesanta, Cimitero di Rio Petroso, Cimitero di Ridracoli, Cimitero di Strabatenza, Cimitero di Pietrapazza; Cimitero di Casanova dell’Alpe, Cimitero di Rio Salso, Cimitero di Ruscello.

Gilberto Mosconi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?