La biglia gigante raffigurante Marco Pantani nella sede della Mercatone Uno
La biglia gigante raffigurante Marco Pantani nella sede della Mercatone Uno

Cesena, 3 aprile 2019 - I sindaci di Cesenatico e Imola si 'contendono' la maxi biglia dedicata a Marco Pantani, monumento che ricorda il Pirata davanti alla sede della Mercatone Uno a Imola (Bologna) e visibile dall'autostrada A14.

E' inserita tra i beni che potrebbero essere messi all'asta per la crisi dell'azienda. Nei giorni scorsi infatti si era diffusa la notizia che nel procedimento fallimentare della Mercatone, per saldare i creditori, andranno alcuni ricordi del campione di ciclismo.

IL COMMENTO Guerra per la biglia gigante di Pantani di Massimo Pandolfi

L'idea che questi cimeli finiscano lontano dalla Romagna non è piaciuta a tanti appassionati e tifosi, e nemmeno al sindaco di Cesenatico, Matteo Gozzoli, che ha deciso di incontrare ci commissari straordinari della Mercatone Uno. Tra i beni appartenuti alla società ci sono alcuni ricordi del campione romagnolo, si parla di una quarantina di pezzi tra biciclette da corsa, coppe, trofei e maglie. Questi sarebbero stati sistemati nella sede a ridosso dell'automare dalla Fondazione Pezzi, che da tempo ne rivendica la proprietà, con azioni legali. 

La biglia ha un suo percorso a parte proprio come gli immobili che sono trattati dai commissari della procedura. 

PANTANICICLISTA_84405_085328

 La città di Cesenatico in particolare è interessata priprio alla maxi biglia installata sul fronte dell’ex stabilimento dell'azienda di Imola. Del resto sarebbe un gran colpo riuscire ad avere questa installazione e magari collocarla ai bordi della statale Adriatica all’altezza del centro di Cesenatico, nel luogo dove transitano ogni anno milioni di persone e dove parte la Nove Colli. Gozzoli a tal riguardo non vuole lasciare nulla di intentato. "Un altro sogno mio e di tanti appassionati è quello di poter avere la biglia gigante. In tal senso il Comune potrebbe coordinare imprese e associazioni, per far sì che, in caso di vendita, la biglia arrivi a Cesenatico", aveva detto ieri il sindaco. 

Ma da Imola non tardano ad arrivare proteste. E' immediata la replica del sindaco Manuela Sangiorgi. "Le gesta di Marco Pantani- afferma in una nota - si intersecano con numerose pagine della storia sportiva ed imprenditoriale della nostra città e del comprensorio, tanto da alimentarne costantemente uno splendido ricordo. La biglia gigante, voluta fortemente dall'indimenticato patron del gruppo Mercatone Uno Romano Cenni, è ormai da anni un elemento
distintivo della nostra città e sarà mia premura salvaguardarne la sua collocazione e cura all'interno del nostro territorio. Contatterò, quindi, tempestivamente la segreteria dei commissari straordinari del gruppo Mercatone Uno per sincerarmi delle relative procedure".

"Pur comprendendo la buona fede della giunta di Cesenatico di non disperdere i cimeli del pirata, rispondiamo che la biglia deve rimanere a Imola dove è valorizzata e dove rappresenta per tutti gli automobilisti in transito sulla a14 il miglior benvenuto possibile in terra di Romagna", dice Simone Carapia, capogruppo Lega