Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Bonus di 200 euro, a Cesena andrà a uno su due

La maggioranza dei contribuenti ha un reddito inferiore alla soglia di elargizione del contributo varato dal governo Draghi

luca ravaglia
Cronaca
Con la crisi energetica e la guerra in Ucraina l’inflazione è tornata a salire in Italia e in tutta Europa
Con la crisi energetica e la guerra in Ucraina l’inflazione è tornata a salire

Cesena, 13 maggio 2022 - Le previsioni meteo annunciano un’estate rovente, perché il mix tra temperature elevate, inflazione alle stelle ed esplosione dei costi energetici, promette nuovi salassi in vista per chi si appresta ad accendere condizionati e ventilatori. Una larga fetta di cesenati potrà se non altro contare sul bonus di 200 euro riconosciuto dal Governo Draghi a tutti coloro che percepiscono un reddito inferiore ai 35.000 euro annui. Che nel nostro territorio sembrano essere più della metà degli abitanti, un dato indicativamente in linea con le previsioni nazionali. Al momento, in attesa dei regolamenti attutativi e delle postille in calce ai più remoti commi, di certezze assolute non ce ne sono, ma il quadro pare delinearsi con relativa chiarezza. A dare una mano c’è uno studio effettuato dalla Uil di Cesena, che in relazione ai contributi versati nel 2020 (relativi a dunque al 2019), aveva analizzato gli introiti degli oltre 156.000 contribuenti presenti nel territorio cesenate, dalla riviera fino all’alto Savio, passando ovviamente per la città, che rappresenta lo zoccolo duro e dove peraltro si raggiungono le soglie di reddito più elevato, con una media che si attesta intorno ai 21.000 euro all’anno, circa 4.000 in più rispetto a Sogliano, che si trova in fondo alla classifica. Entrando nello specifico, il 38,8% dei contribuenti (oltre 60 mila persone), dichiara un reddito fino a 15 mila euro, il 36,6% (57 mila donne e uomini), rientra nella fascia tra i 15 mila e i 26 mila euro, il 20,7% (2.999), in quella compresa tra i 26 mila e i 55 mila euro, l’1,9% si ferma entro i 75 mila euro e la piccola fetta restante chiude il cerchio. Calcolatrice alla mano, tenendo conto che la soglia dei 35.000 euro non è prevista nelle tabelle, è comunque facile dedurre che almeno il ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?