L'inaugurazione del nuovo campus
L'inaugurazione del nuovo campus

Cesena, 19 ottobre 2018 - "Benvenuti, finalmente, nella nostra nuova casa (FOTO) a Cesena. Un luogo pensato per la comunità, docenti, studenti. Perché questa, ragazzi, è in primis casa vostra. E' una giornata storica, una grandissima soddisfazione inaugurare questo campus dopo 30 anni dell'avvio delle attività universitarie cesenati. Dalla posa della prima pietra nel 2013, oggi tutto questo è realtà».

LEGGI ANCHEEcco il nuovo campus di Cesena, Ubertini: "Giornata storica"

CAMPUS_34424753_173122

Così il rettore dell'Alma Mater Studiorum Francesco Ubertini (VIDEO) ha inaugurato oggi il nuovo campus universitario cesenate, circa 30mila metri quadrati di superficie complessiva dedicati a duemila studenti nuovi di pacca, nati nella zona dell'ex Zuccherificio.

Edificio che abbraccia 17 aule didattiche, 31 laboratori, 81 studi docenti e una biblioteca, per un costo complessivo di 30 milioni di euro. "In una giornata così emozionante siamo fieri di aver seguito personaggi lungimiranti che hanno creduto in questo sogno tanti anni fa. Siamo rimasti uniti, contro tutti gli scetticismi. Oggi inauguriamo uno spazio magnifico, ma non ci fermiamo qui, nei prossimi anni sorgeranno anche un nuovo studentato e la sede di Psicologia. Le radici sono solide e forti, proiettate al domani. Chi potrebbe immaginare ormai Cesena senza università?».

CAMPUS_34424753_173122

In un mondo globalizzato così competitivo, ha concluso Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, "credo davvero che una parte centrale per una nuova crescita sostenibile che riporti questa regione alla piena occupazione, insieme alle manifatture, e turismo sia quella dei saperi e cultura. Poche settimane fa a San Francisco abbiamo presentato un progetto nel quale abbiamo potuto presentare due corsi master in Ingegneria che danno vita a sei corsi di laurea biennali in inglese che si faranno, in tutto il mondo, solo in Emilia Romagna. Cervelli in fuga? Noi proviamo a portali qui, perché è il capitale umano che fa e farà la differenza".