Quotidiano Nazionale logo
5 apr 2022

Carabinieri, nei primi tre mesi 24 arresti

Tra cui il preseunto stupratore della donna a Gatteo 181 le persone denunciate invece a piede libero

Il capitano Annunziata comanda la Compagnia dei carabinieri di Cesenatico
Il capitano Annunziata comanda la Compagnia dei carabinieri di Cesenatico
Il capitano Annunziata comanda la Compagnia dei carabinieri di Cesenatico

di Giacomo Mascellani

"Quando si verificano dei reati anziché scrivere i post sui social chiamate le forze dell’ordine, perché noi siamo in grado di assicurare i colpevoli alla giustizia". In questi termini il comandante della Compagnia dei carabinieri di Cesenatico, il capitano Flavio Annunziata, commenta i dati relativi alle attività svolte nel primo trimestre dell’anno, alla luce delle ultime importanti operazioni. In tutto il territorio di competenza dell’Arma, che riguarda anche le altre località della costa della provincia di Forlì-Cesena e l’intero territorio della Valle del Rubicone, i dati relativi al periodo 1 gennaio-31 marzo sono significativi. I carabinieri hanno arrestato 24 persone, tra le quali il presunto stupratore della donna di 60 anni violentata la sera dell’11 febbraio a Gatteo a Mare e la gang di minorenni autrice della tentata rapina a una donna di Gambettola, oltre ad altri casi principalmente relativi a furti e spaccio di sostanze stupefacenti. Nei primi tre mesi del 2022 spiccano anche 181 denunce a piede libero per reati legati a violenze, maltrattamenti in famiglia, porto abusivo d’armi e guide in stato di ebbrezza; e poi ci sono 7.200 uomini e donne identificate, 4.300 veicoli controllati durante il lavoro di 1.161 pattuglie, a cui si aggiunge il lavoro di 130 pattuglie in abiti civili e 40 a piedi in manifestazioni e mercati.

Le denunce per porto abusivo d’armi hanno portato al sequestro di coltelli e altri oggetti atti ad offendere, mentre sul versante dlla lotta allo spaccio di stupefacenti, spiccano i sequestri di 130 grammi di cocaina, 15 grammi di eroina, 30 grammi di hashish, 15 di marijuana e 12 grammi di altre sostanze illecite. Sono stati incrementati i controlli e vi è una sensibile diminuzione di reati, grazie anche al lavoro ’invisibile’ svolto dai carabinieri che si impegnano con serietà e passione, andando ben oltre l’orario di lavoro ordinario.

Sono dati confortanti, che stridono con alcuni post sui social, ma al riguardo il capitano Annunziata si rivolge ai cittadini: "Gli arresti e i casi conclusi fanno notizia, tuttavia dietro alla repressione dei reati, c’è un grande lavoro di prevenzione da parte di tutta la Compagnia. Ai cittadini che sui social pubblicano le notizie di reati o presunte azioni delittuose, chiediamo di chiamare il 112 anziché limitarsi a scrivere su Facebook, perché così possiamo intervenire tempestivamente. Non possiamo essere ovunque, ma con il loro aiuto possiamo essere ancora più incisivi".

Nell’ultimo fine settimana i carabinieri di Cesenatico hanno denunciato un 23enne di San Mauro per porto abusivo d’armi (all’ingresso dell’Energy con un coltello a serramanico), ed un 44enne pregiudicato per il porto abusivo di arnesi da scasso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?