Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Casa Fellini, firma riminese sul nuovo logo

Il grafico Diego Gravina ha vinto la selezione del Comune di Gambettola che ha richiamato 109 proposte arrivate da tutta l’Italia

Diego Gravina, l’assessore Serena Zavalloni e il sindaco. Letizia Bisacchi
Diego Gravina, l’assessore Serena Zavalloni e il sindaco. Letizia Bisacchi
Diego Gravina, l’assessore Serena Zavalloni e il sindaco. Letizia Bisacchi

Presentato il logo che da oggi identificherà Casa Fellini, la casa dei nonni dove il famoso regista andava da bambino. È Diego Gravina, grafico freelance di Rimini, il vincitore del concorso di idee indetto dal Comune di Gambettola. Sono state 109 le proposte pervenute da tutta Italia a seguito dell’indizione del concorso a premio. Il logo scelto costituirà l’immagine guida per identificare sul territorio il luogo culturale Casa Fellini e gli eventi, le iniziative, i materiali di comunicazione (anche attraverso l’utilizzo di piattaforme web) e diventerà il simbolo che rappresenterà Casa Fellini in tutto il piano di comunicazione e marketing territoriale del Comune di Gambettola. Casa Fellini è la casa di via Soprarigossa dove abitavano i nonni paterni Luigi Fellini e Francesca Lombardini e dove il piccolo Federico andava d’estate; a quella casa erano legati i ricordi di Fellini ed è certo che il regista ha tratto da quella casa e da altri luoghi di Gambettola preziosi spunti per la costruzione di quel suo mondo magico, surreale e fantastico descritto nei suoi film. "A Gambettola, nell’entroterra romagnolo – scriveva lo stesso Federico Fellini in "La mia Rimini" – ci andavo d’estate, mia nonna teneva sempre un giunco nelle mani…".

"Siamo soddisfatte dell’esito di questa selezione che ci consegna un logo molto bello esteticamente, originale ed efficace dal punto di vista della comunicazione, capace di veicolare il messaggio culturale del progetto - hanno spiegato il sindaco Letizia Bisacchi e l’assessore alla cultura Serena Zavalloni - L’elevata partecipazione al bando, con ben 109 progetti valutati, ci confermano la bontà della strada intrapresa in questo percorso di valorizzazione e promozione di Casa Fellini e con essa del nostro progetto culturale. Proprio grazie a questo concorso di idee tanti grafici hanno potuto conoscere da vicino la nostra emergenza culturale e di conseguenza il nostro paese, che con Rimini fa parte della topografia Felliniana. I nostri complimenti vanno a Diego Gravina vincitore del concorso per lo splendido lavoro". Il nuovo logo sarà funzionale all’identificazione del nuovo spazio culturale che sta per mettere in campo le prime iniziative; la vecchia casa è infatti stata totalmente recuperata e presto sarà inaugurata e consegnata alla comunità. Diventerà una bottega d’artista, dove saranno realizzate residenze legate all’arte cinematografica e circense; ad occuparsi della gestione sarà l’associazione di promozione sociale Caracò di Bologna che, in partnership con le associazioni VentottoLuglio e Sputnik Cinematografica, avrà il compito di gestire la Casa Fellini per quattro anni attivando percorsi didattici con la scuola, di alta formazione, promozione di eventi e produzione culturale nell’ambito dell’arte cinematografica e circense, omaggiando il legame speciale che intercorre tra Fellini, la casa dei nonni e il territorio.

Vincenzo D’Altri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?