Alienazioni in vista per alcuni immobili del Comune. Andrà all’asta per 700mila euro l’ex palazzina del Comando dei vigili urbani in corso Cavour, pubblicazione del bando in agosto. Nel 2018 andò deserto un altro, valore d’asta 750mila euro. Il Comune proverà ad alienare anche un podere a Martorano con cinque fabbricati, valore d’asta 820mila...

Alienazioni in vista per alcuni immobili del Comune. Andrà all’asta per 700mila euro l’ex palazzina del Comando dei vigili urbani in corso Cavour, pubblicazione del bando in agosto. Nel 2018 andò deserto un altro, valore d’asta 750mila euro. Il Comune proverà ad alienare anche un podere a Martorano con cinque fabbricati, valore d’asta 820mila euro, a settembre o ottobre. Il 10 agosto andrà invece in cessione un’asta pubblica di un fabbricato rurale a Bagnile (valore di 105mila euro). Intanto l’amministrazione comunale sta procedendo alla alienazione di alcuni alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp), per acquisire risorse utili alla manutenzione di altri sfitti.

"Si è già tenuta un’asta per la vendita di 11 alloggi – mette in luce l’assessore al patrimonio Christian Castorri –, con vendita andata a buon fine per tre di essi ed entrate per 535mila euro. Il 18 settembre se ne terrà un’altra, con un ribasso del canone a base d’asta del 10%, per gli otto alloggi rimasti invenduti, più un altro. Le entrate saranno investite per alloggi di edilizia residenziale pubblica, ad oggi sfitti, bisognosi di migliorie".

"Sono 897 gli alloggi destinati a edilizia popolare e questo percorso – sottolinea Castorri – è la strada giusta per garantire risorse necessarie ad una costante manutenzione. Il piano vendite approvato dal consiglio comunale riguarda 13 alloggi. Abbiamo anche in programma la costruzione di nuovi alloggi Erp. Nei mesi scorsi abbiamo acquisito un terreno. Coglieremo anche tutte le opportunità derivanti dai contributi in materia energetica e i bonus edilizi". Le ultime vendite di alloggi (due) risalgono al 2017. La gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica è affidata ad Acer di Forlì-Cesena.

Andrea Alessandrini