Cesena, Shpendi verso la serie A. Fiorentina, Monza e Napoli su di lui

Il capocannoniere bianconero (20 gol) è attenzionato da diversi club, anche il Torino lo ha seguito

Cesena, Shpendi verso la serie A. Fiorentina, Monza e Napoli su di lui

Cesena, Shpendi verso la serie A. Fiorentina, Monza e Napoli su di lui

Non fosse stato per l’infortunio avrebbe potuto battere il record di Hubner, miglior goleador del Cesena, ma in serie B con 22 reti. Cristian Shpendi, 20 gol messi a segno in campionato e capocannoniere bianconero, inevitabilmente rappresenterà il pezzo pregiato del Cesena sul mercato. Per lui potrebbe essere arrivato il momento di fare il doppio salto di categoria. Da tempo lo visiona la Fiorentina, ma lo seguono e hanno già chiesto informazioni pure il Napoli, il Monza e il Torino. Ieri circolava insistentemente la voce di un’offerta da parte dei granata intorno ai 3 milioni e mezzo di euro. Il ds del Torino Davide Magnati l’ha prontamente smentita allontanando ogni ipotesi di interesse. La verità è che il Torino Shpendi lo ha seguito davvero ma probabilmente è consapevole del fatto che la concorrenza in massima serie per l’attaccante è alta. Ci sarebbe anche il Cagliari. Solo qualche giorno fa, in un’intervista rilasciata al nostro quotidiano Cristian Shpendi aveva detto di sentirsi a casa a Cesena, di voler rimanere e magari coronare il sogno di giocare in bianconero, in B, insieme al gemello Stiven, ora all’Empoli. Cristian (ha ancora un anno di contratto con il Cavalluccio), invece, partirà ma il Cesena lo cederà solo a fronte di una importante proposta economica ed in serie A. Sarebbe ovviamente irrinunciabile un trasferimento in massima serie anche per il calciatore. E pensare che nella scorsa stagione era andato in gol una sola volta. Ci aveva visto giusto mister Toscano quando disse che vedeva la porta più del fratello Stiven. Cristian Shpendi è riuscito anche a superare il fatto che il padre contro l’Olbia, in casa, a fine gara, sia entrato in campo e abbia cercato di aggredire il portiere che in uno scontro di gioco lo aveva ferito. La massima serie la merita davvero tutta. Alla fin fine tra Napoli, Monza e Fiorentina dovrebbe spuntarla il club viola che con il Cesena ha ottimi rapporti.

Sul fronte societario, la proprietà del Cavalluccio si è rimessa all’opera in stretto contatto con il ds Fabio Artico. A giorni dovrebbe venir fuoti il nome del nuovo direttore generale, casella rimasta vacante questa stagione. Poi ci sarà da sciogliere il nodo allenatore. Su Toscano punta forte il Catania che sul piatto ha messo un contratto di tre anni. Il tecnico calabrese è risultato anche il più gradito dalla piazza, infatti secondo un sondaggio effettuato tra i tifosi della Curva ‘Forza Catania’ sarebbe preferito sia rispetto a Filippo Inzaghi che a Fabio Caserta, altre due opzioni (e comunque ben più costose) della dirigenza etnea. Toscano, legato al Cesena da un’altro anno di contratto, ha chiesto al Cavalluccio il prolungamento ma non lo avrà. C’è da sancire solo l’addio. Il totoallenatore è già nel vivo: i nomi più gettonati sono quelli di Roberto D’Aversa, Leonardo Semplici e Massimiliano Alvini.

Sabrina Vinciguerra