Elisabetta Iori

Cesenatico, 9 luglio 2018 - Si sono vissuti attimi di paura ieri mattina, sul lungomare ponente di Cesenatico, dove all’interno del villaggio Oasi, sono caduti dei pezzi di intonaco dal soffitto di una camera da letto. Erano circa le 6 quando alcuni calcinacci si sono staccati, in una camera al terzo piano dove stavano dormendo tre ragazze tutte residenti a Reggio Emilia ed appassionate di danza e balli, ospiti a Cesenatico per un’esibizione. La 21enne Anita Ferri ha riportato la sospetta distorsione del ginocchio destro e non riusciva a muovere la gamba, la 21enne Elisabetta Iori è stata ferita a una spalla ed ha riportato lesioni giudicate guaribili in venti giorni. La terza ragazza ha 17 anni, è rimasta illesa (anche perché l’intonaco ha ceduto soltanto in una parte circoscritta del soffitto), ed è la sorella di Anita. Entrambe le giovani ferite sono state soccorse dal 118, medicate sul posto e trasportate in ambulanza all’ospedale ‘Bufalini’ di Cesena. Dopo gli accertamenti e le cure del caso, sono state dimesse e sono rientrate a Reggio Emilia con i familiari giunti in mattinata a Cesena.

«Io, la mia amica e la sorella minorenne pernottavamo per la sola notte di sabato nella struttura – racconta ancora scossa Elisabetta Iori –. Stamattina (ieri ndr) alle 6 circa siamo state svegliate da un grosso boato seguito dal crollo della porzione del soffitto sopra il letto matrimoniale in cui dormivamo io e la mia amica (la sorella è rimasta illesa perché dormiva in un altro letto). Io sono riuscita ad alzarmi, la mia amica è stata colpita sulla gamba da un pezzo grande e quindi è rimasta ferma a letto fino all’arrivo dei soccorsi. Siamo state dimesse, anche se rimaniamo molto spaventate e scosse».

CROLLO_32313789_094706

Sil luogo dell’incidente sono arrivati anche i carabinieri ed i vigili del fuoco, che hanno accuratamente esaminato l’edificio. Il cedimento di una parte dell’intonaco potrebbe essere stato causato da una infiltrazione d’acqua. Non vi sono danni alle strutture portanti, tant’ è che l’attività del villaggio Oasi prosegue regolarmente. In via precauzionale i vigili del fuoco hanno disposto la chiusura temporanea della stanza dove si è verificata la caduta di calcinacci e di una adiacente.

L’episodio ha ovviamente creato allarme anche tra gli altri ospiti dell’ex colonia gestita da un anno dall’Accademia Acrobatica di Cesenatico specializzata nell’organizzazione di eventi e nella gestione di strutture ricettive dedicate al turismo sportivo. Rassicurati dal sopralluogo dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine, gli ospiti hanno comunque proseguito regolarmente il soggiorno.

Il sindaco di Cesenatico, Matteo Gozzoli ha espresso solidarietà alle ragazze e alle famiglie: «Spero che si possano rimettere molto presto e che tutto rimanga solo un brutto ricordo. Nei prossimi giorni gli uffici comunali faranno le verifiche che sono di nostra competenza e chiederemo chiarimenti ai gestori e ai vigili del fuoco intervenuti sul posto insieme ai carabinieri».