Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 mar 2022

Cimitero, finiti i lavori alla scala dell’ala nord

L’assessora Morara: "E’ stata demolita e ricostruita con la nuova pavimentazione". Costo 50mila euro

22 mar 2022
ermanno pasolini
Cronaca
La nuova scalinata del cimitero monumentale di Savignano sul Rubicone
La nuova scalinata del cimitero monumentale di Savignano sul Rubicone
La nuova scalinata del cimitero monumentale di Savignano sul Rubicone
La nuova scalinata del cimitero monumentale di Savignano sul Rubicone
La nuova scalinata del cimitero monumentale di Savignano sul Rubicone
La nuova scalinata del cimitero monumentale di Savignano sul Rubicone

di Ermanno Pasolini

Sono terminati i lavori di manutenzione straordinaria della scala centrale dell’ala nord del cimitero monumentale. Si tratta dell’accesso al blocco laterale sinistro dove sono collocate le sepolture a loculo della parte storica del cimitero.

"I lavori hanno riguardato la demolizione e ricostruzione della scala che risultava fortemente ammalorata nella parte architettonica e strutturale, a causa di copiose infiltrazioni di acqua piovana" spiega Stefania Morara assessora ai lavori pubblici. Nelle ultime settimane del 2021 era stata demolita la vecchia scala ed erano state rimosse le ringhiere laterali che sono state sostituite ora con nuove ringhiere a norma di legge. "La ditta ha poi ricostruito la nuova scala - ha proseguito l’assessora - con un terrapieno intermedio e naturalmente le colonne di sostegno sottostanti nella parte dove c’è il corridoio con centinaia di loculi per salme e per ossa. La scalinata è stata fatta ex novo e la parte più importante ha riguardato la posa della nuova pavimentazione in marmo della stessa tipologia del precedente ma con una lavorazione più rugosa e antiscivolo e, naturalmente, le nuove ringhiere sui due lati a protezione di chi sale al piano superiore dei loculi che sono i più vecchi, dopo quelli storici siti sotto la chiesa nella parte frontale del cimitero monumentale, una volta solo per ossa, ma poi anche per salme". L’assessora Morara ha anche parlato dei costi dell’intervento appena concluso e di quelli che dovranno ancora essere messi in campo nel 2022 per continuare la sistemazione dell’ala storica del cimitero: "I lavori attuali hanno comportato una spesa di 50mila euro e rappresentano solo una piccola parte di quanto l’amministrazione negli anni ha investito sul cimitero centrale, e quanto ancora dovrà investire per porre rimedio ai numerosi problemi causati da infiltrazione d’acqua piovana. Nel 2021 abbiamo ritenuto il rifacimento della scala il più urgente ed abbiamo dovuto chiudere temporaneamente qualche passaggio. Per questo ci scusiamo per il disagio arrecato ai cittadini e ringraziamo la ditta di Bellaria che è stata celerissima nell’eseguire l’intervento minimizzando i disagi che cantieri di questo tipo inevitabilmente arrecano. L’impegno del Comune nella salvaguardia della struttura cimiteriale, in particolar modo della parte più antica che necessita di una maggiore manutenzione, continuerà anche nel 2022, oltre che nel quotidiano lavoro di gestione, pulizia e tutela, con lo stanziamento di risorse per completare il rifacimento di manto di copertura e grondaie, e risolvere i problemi di infiltrazione dell’acqua piovana".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?