Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

’Cinque donne’ e una città

’Cinque ritratti di donne. Da Cesena a protagoniste di emancipazione’ è la più recente pubblicazione di Franco Spazzoli, e sarà presentata dall’autore oggi alle 16.30 nella sala Alessandri dell’Auser, in via Mura Valzania 22. Il libro, edito da ’Il Ponte Vecchio’, è promosso da Fidapa sezione di Cesena Malatesta, con il contributo del comune e traccia le biografie di cinque personalità femminili nate o vissute a Cesena tra ‘700 e ‘900: Orintia Romagnoli Sacrati, di nobile lignaggio, prima scrittrice a pubblicare un romanzo in Italia e antesignana delle battaglie di emancipazione femminile, amica di Vincenzo Monti e Giacomo Leopardi; Fides Galbucci, bella, ma dagli amori sfortunati e che ebbe una ’ liaison’ con il letterato Renato Serra; Emma Neri, fiera oppositrice del fascismo e coraggiosamente impegnata per ideali di libertà e giustizia sociale e per la formazione delle giovani generazioni; Caterina Baratelli, maestra d’arte, tra le più importanti pittrici del ‘900, indipendente e anticonformista. Morta a Rio de Janeiro lasciò disposizione che le sue opere fossero donate al comune di Cesena; e, infine una contemporanea: Leda Sughi Muccini, sorella dell’artista Alberto Sughi, "scrittrice vera", come la definì Pier Paolo Pasolini e che morì a 41 anni nel 1966. Frequentò gli artisti di via Margutta a Roma e modella di Renato Guttuso. "Il libro – precisa l’autore -, racconta storie vissute da donne dalle personalità distinte, accomunate dall’essere nate a Cesena".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?