Piacevoli conferme per tutte le eccellenze cesenati nella guida Michelin 2021: il Magnolia di Cesenatico, capitanato da Alberto Faccani, si tiene strette le due stelle conquistate nel 2017 (la prima era arrivata nel 2004, quando lo chef aveva 28 anni). Giunge al culmine di un’annata da ricordare la conferma della stella di Gianluca Gorini: il titolare di DaGorini ha agguantato anche lo scettro di ‘chef dell’anno’ nell’edizione 2020 della guida online 50 Top Italy e vari riconoscimenti per la sostenibilità della sua cucina. Confermata la stella di Gregorio Grippo, dal 1986 al comando del ristorante La Buca, altra perla del porto canale di Cesenatico.

Nella sezione ‘Bib Gourmand’, dedicata ai locali che offrono menù completi di qualità a un prezzo inferiore ai 35 euro a persona, menzionati l’Osteria del gran fritto a Cesenatico e Dei cantoni a Longiano.