Sergio Rossi
Sergio Rossi

San Mauro Pascoli, 3 aprile 2020- Grande commozione in tutto il distretto calzaturiero del Rubicone e in pratica dell’intero mondo della filiera della scarpa ha suscitato la scomparsa di Sergio Rossi , 85 anni, avvenuta all’ospedale Bufalini di Cesena, dov’era ricoverato da giorni in seguito al Coronavirus. Negli anni ‘60 iniziò a creare le prime scarpe di lusso da donna imparando l’arte del calzolaio dal babbo. Quelli sono stati gli anni in cui sono nati tutti gli altri imprenditori calzaturieri, ma intanto lui cominciava a esportare in tutto il mondo le sue scarpe.

Leggi anche Passeggiata con bimbi e spesa: guida scacciadubbi - Il virus nel mondo - Esame di maturità: le ipotesi - Il modulo per l'autocertificazione

Rossi ha fatto l’imprenditore calzaturiero fino al 1999 quando cessò il 70% della sua azienda al gruppo Gucci e nel 2005 anche il rimanente 30%. Poi iniziò a occuparsi del mercato immobiliare, senza però avere avuto la fortuna che ebbe con le scarpe, anche perchè l’inizio del secolo è stato difficile per il settore edile. A occuparsi di scarpe è stato poi il figlio Gianvito con l’azienda Ggr anche lui con esportazione di scarpe di lusso da donna in tutto il mondo, affiancato dal figlio Nicola, 26enne, che è stato candidato sindaco alle ultime elezioni comunali e candidato consigliere alle regionali.

Dal 2007 al 2013 Sergio Rossi è stato presidente del Cercal , la scuola internazionale di moda della scarpa riservato ai giovani, che da anni è il punto di riferimento delle aziende calzaturiere con le quali organizza corsi di formazione, stage aziendali, progetti per lo sviluppo del settore e per la diffusione della cultura tecnica dell’impresa calzaturiera del territorio. Sergio Rossi ha sempre sostenuto che c’era bisogno di creare nuove figure, tecnici, modellisti, stilisti e che il Cercal ha bisogno di essere presente, di aiutare San Mauro a creare queste figure professionali perché possa continuare a fare le più belle scarpe del mondo. Poi che i giovani devono capire che questo è un lavoro creativo che dà più soddisfazione che stare davanti a un computer.

Commenta la sindaca di San Mauro Pascoli, Luciana Garbuglia : “È una grave perdita per il comune di San Mauro Pascoli la scomparsa di Sergio Rossi che è stato uno dei fondatori del distretto della calzatura di San Mauro. Un imprenditore capace che ha portato il nome del nostro paese in tutto il mondo e ha prodotto una calzatura femminile di alta moda inventando il decoltè come presidente del Cercal si è preso cura delle giovani generazioni per formarle al mestiere di calzolaio, ha dato lavoro a tante famiglie sammauresi ed è una grave perdita per tutta la comunità. Per ricordarlo a causa del momento che stiamo vivendo non riusceremo neppure a dargli l’ultimo meritato saluto. Abbiamo proclamato il lutto cittadino per domenica 5 aprile”.