Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Così si riaccende la vita del quartiere

Scuola media di Calisese, gli studenti raccontano la loro partecipazione alle iniziative e ai laboratori di ‘Calisese in mostra’

Gli alunni di Calisese con le loro opere esposte nella sala del quartiere Rubicone
Gli alunni di Calisese con le loro opere esposte nella sala del quartiere Rubicone
Gli alunni di Calisese con le loro opere esposte nella sala del quartiere Rubicone

In questa primavera post-pandemia i giovani potranno finalmente tornare alla vita attiva e a riunirsi in presenza. Per venire incontro al loro bisogno di socialità e per stimolare culturalmente anche il mondo degli adulti è nata -dalla collaborazione tra la cooperativa ArcheoSistemi, il Quartiere Rubicone e la Scuola Media di Calisese- l’iniziativa “Calisese in Mostra”. La nostra redazione ha quindi chiesto un confronto con i principali artefici del progetto a cominciare dal presidente di quartiere: Amedeo Farabegoli. Il signor Amedeo svolge questo incarico dal settembre 2020, con l’aiuto di dieci consiglieri. Da sempre considera il Quartiere Rubicone e tutte le sue frazioni come una "realtà ricca di risorse" e ha dichiarato di essere sceso in campo "spinto dalla volontà di dare ascolto ai cittadini ed intervenire direttamente per tentare di risolvere le problematiche concrete con le quali gli abitanti della zona devono fare i conti". “Calisese in mostra” rappresenta un’ottima occasione per riattivare la vita culturale della zona dopo il biennio segnato dalla Pandemia, ma il presidente ha rivelato come in cantiere ci siano anche altri progetti che mirano a "custodire la memoria dei nostri anziani, alla realizzazione di piste ciclabili e strutture sportive, grazie anche alla collaborazione con il Centro Sportivo Italiano". Farabegoli, inoltre, ci terrebbe ad affidare uno spazio ai ragazzi della zona affinché possano riunirsi, esprimersi e scambiarsi delle idee con lo scopo di dare vita a nuove iniziative. Il progetto promosso dal presidente consentirà di ospitare nella ‘Sala per la Pace’ del Quartiere Rubicone, a partire da sabato 30 aprile, l’esposizione dei lavori realizzati dagli alunni sotto la guida della prof.ssa Michela Ravaglia, degli studenti che hanno preso parte negli ultimi due anni al Laboratorio di Fumetto e delle disegnatrici che li hanno guidati: Elisabetta Drago ed Elena Mantelli. Quest’ultima è una giovane artista toscana che frequenta l’indirizzo di decorazione dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze. Ama analizzare gli ambienti, realizzare delle installazioni creative e lo scorso anno ha preso parte al laboratorio on line “Raccontiamolo ai nonni”. "Mi è piaciuto molto partecipare al progetto" -ha dichiarato Elena- "perché, nonostante fossimo in zona rossa, mi ha consentito di entrare in contatto con gli alunni di Calisese realizzando in diretta dipinti ed illustrazioni".

Alunni: Boschi Alessandro, Brigliadori Elia, Caldari Valentino, Cappelli Alice, Faedi Elisa, Fesani Emma, Gasperini Dario, Mazzini Nicolas, Monti Andrea, Pompili Mattia, Princiotto Giada, Sacchetti Martina, Szeya Aurora, Torri Giulia, Urbini Caterina.

Docente referente: Gianluca Liardo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?