Uscirà nei prossimi giorni il bando per la partecipazione al percorso formativo ‘A scuola d’impresa’ promosso dalla Provincia e supportato dall’Unione dei Comuni Rubicone e Mare, Serinar, Cercal e Fitstic. "La Provincia si è sempre distinta per corsi di formazione - afferma il presidente, Gabriele Fratto - e abbiamo colto questa...

Uscirà nei prossimi giorni il bando per la partecipazione al percorso formativo ‘A scuola d’impresa’ promosso dalla Provincia e supportato dall’Unione dei Comuni Rubicone e Mare, Serinar, Cercal e Fitstic. "La Provincia si è sempre distinta per corsi di formazione - afferma il presidente, Gabriele Fratto - e abbiamo colto questa occasione, approvata e co-finanziata dall’Unione delle Province Italiane, per costruire un percorso per i giovani cercando di andare incontro a quello che potrebbe essere il futuro del mondo imprenditoriale, partendo da una realtà consolidata come il polo produttivo della moda e dei calzaturifici".

I giovani che vorranno candidarsi a frequentare il corso devono avere fra i 17 e i 25 anni. "Ne verranno selezionati 20 o 25 - spiega Novella Castori, coordinatrice del corso -, privilegiando quelli che abbiano qualche competenza in più a livello digitale. Poi si inizieranno vari laboratori pensati per aumentare il loro spirito imprenditoriale".

L’Unione dei Comuni Rubicone e Mare avrà un ruolo di promozione dell’attività. "Vogliamo accompagnare il futuro dei nostri ragazzi - spiega Luciana Garbuglia, presidente dell’Unione e sindaco di San Mauro - alla ricerca di uno sbocco occupazionale che possa al contempo essere nuova linfa per il reparto produttivo del nostro territorio". All’interno del corso stesso ci sarà anche un ‘Challenge’, cioè verranno valutate le migliori idee imprenditoriali dei partecipanti con un premio in denaro finale che possa fungere da investimento per lo sviluppo stesso dell’idea. Il bando dovrebbe essere pubblicato nei prossimi giorni nei vari siti istituzionali di tutti i partner del percorso formativo ‘A scuola d’impresa’. Matteo Bondi