POLIZIA Intervennero gli agenti
POLIZIA Intervennero gli agenti

Cesena, 6 dicembre 2016 - Annullati i provvedimenti di Daspo a 21 tifosi bianconeri, lo ha deciso il Tar del Veneto che ha così accolto i ricorsi presentati dai supporter del cavalluccio colpiti dal divieto di assistere alle manifestazioni sportive dopo gli incidenti avvenuti prima di Vicenza- Cesena (21 novembre 2015).

Un gruppo di ultras del Cesena era venuto a contatto con supporter vicentini nei pressi del bar dello stadio; il ‘la’ ai tafferugli era stato dato dal lancio di una bomba carta da parte dei supporter bianconeri. I protagonisti vennero tutti identificati sul posto e la questura diede il via alle indagini che portarono all’emissione, nel febbraio scorso, dei 21 Daspo, otto dei quali per un anno, altrettanti per tre anni e cinque per 5 anni.

Andati a vuoto i ricorsi presentati successivamente, i tifosi del Cesena (rappresentati dagli avvocati Giovanni Adani e Riccardo Luzi) si sono rivolti al Tar che ha di fatto avvallato le tesi difensive che mettevano in evidenza alcuni vizi di forma nelle decisioni della questura di Vicenza. In particolar modo gli avvocati hanno rilevato che non sarebbero state tenute in considerazioni le memorie difensive (regolarmente presentate con la richiesta di accesso agli atti), che sarebbe venuto a meno il principio di gradualità della sanzione, i divieti impugnati non conterrebbero alcuna motivazione sulla durata ed avrebbero disatteso il principio di proporzionalità della sanzione e l’obbligo di graduazione.

I provvedimenti non preciserebbero quali siano ‘le serie minori’ e gli altri ‘tornei di calcio’ a cui si estende il divieto né specificherebbero quali siano i luoghi ai quali non devono avvicinarsi i ricorrenti. Da qui l’annullamento dei provvedimenti con la questura vicentina (condannata a pagare le spese processuali) che potrà riemettere i provvedimenti rettificati secondo le indicazioni della sentenza. Ricordiamo che anche Vicenza-Cesena del 10 ottobre scorso è stato teatro di incidenti che hanno portato all’emissione di 18 Daspo, nove per ultrà vicentini, nove per i cesenati.

a.b.