GIACOMO MASCELLANI
Cronaca

Disabili, ecco la prima spiaggia inclusiva

I portatori di handicap saranno accompagnati a fare il bagno da 13 bagnini appositamente addestrati e l’acqua non sarà più un tabù

Disabili, ecco la prima spiaggia inclusiva

Disabili, ecco la prima spiaggia inclusiva

di Giacomo Mascellani

A Cesenatico nasce la prima spiaggia inclusiva. Fra le novità dell’estate 2023 della riviera, una delle più importanti la offrono i balneari di questa località, dove i portatori di handicap saranno accompagnati in acqua dalle giacchette rosse della Cooperativa stabilimenti balneari. L’iniziativa è stata presentata ieri al Bagno Conti. Le persone ipovedenti, quelle con disabilità fisica o psichica, non avranno più limiti. A loro penseranno dei bagnini di salvataggio formati appositamente per svolgere questo compito. Si tratta di 13 bagnini, tutti dotati di brevetto, che hanno sostenuto un corso teorico e pratico, per poi superare un esame che ha consentito loro di avere un patentino speciale. Questi bagnini hanno acquisito tutte le nozioni per accogliere nel migliore dei modi le persone disabili, metterle a loro agio con tutte le necessarie precauzioni ed accompagnarle in una esperienza acquatica.

Le 13 giacchette rosse impiegate non saranno sottratte al servizio in torretta, ma sono aggiuntive e fra loro ci sono sia uomini che donne.

D’ora in poi, per un portatore di handicap, fare un bagno al mare non sarà più un tabù. La Cooperativa stabilimenti balneari, oltre al personale specializzato, mette a disposizione 20 carrozzelle per muoversi sulla sabbia, altre carrozzelle per andare in acqua, attrezzature dedicate e persino due Sup appositamente allestiti per far pagaiare i diversamente abili. Il Comune di Cesenatico collabora mettendo a disposizione tre carrozzelle e due Sup, oltre a patrocinare l’iniziativa. È significativo che ciascun disabile avrà in esclusiva un bagnino tutor personale dedicato. Il servizio, attivo da giovedì 1 giugno 2023, è completamente gratuito e prevede esperienze di un’ora, di cui 40 minuti in acqua. Per prenotare l’esperienza in acqua, la persona interessata o i suoi familiari, possono contattare telefonicamente la Cooperativa stabilimenti balneari al 329-9396998 e dire in quale bagno si trova. Se il turista non ha affittato l’ombrellone in uno stabilimento balneare, non c’è problema, si può infatti mettere d’accordo per fissare l’appuntamento con il salvataggio nello stabilimento balneare più vicino o in una spiaggia libera.

Simone Battistoni, presidente della Cooperativa stabilimenti balneari di Cesenatico, crede in questo progetto: "L’Emilia-Romagna è tra le regioni in assoluto più attente alla inclusività, termine oggi molto diffuso, ma da noi balneari di Cesenatico conosciuto e utilizzato già da decenni. Fra i vari servizi di interesse pubblico da noi offerti gratuitamente, ci sono le carrozzine speciali per muoversi sulla spiaggia, gli ombrelloni presenti con camminamenti collegati direttamente alle passerelle, computer con software per ipovedenti e tanti altri servizi. Offrendo la possibilità alle persone speciali di fare anche un bagno al mare in totale sicurezza, vogliamo compiere un importante passo, un ulteriore salto di qualità nei servizi e dire a tutti, con orgoglio, che la spiaggia di Cesenatico non ha più limiti".

Il sindaco di Cesenatico, Matteo Gozzoli, commenta: "L’inclusività è uno dei valori fondanti di Cesenatico e anche il comparto balneare si è mosso in sinergia con il Comune per rendere la nostra spiaggia sempre più funzionale e accogliente per i nostri visitatori con difficoltà motorie. Abbiamo fatto un lavoro ad ampio raggio sull’accessibilità ai servizi grazie ai finanziamenti di un bando regionale. Il fiore all’occhiello di questa novità sono certamente le "sedie da mare" e altre attrezzature che permetteranno a tutti di entrare in acqua, far sport in mezzo al mare e sulla sabbia".