Quotidiano Nazionale logo
9 apr 2022

E45, lavori in corso e traffico: quei 70 chilometri di emergenza infinita

Viaggio tra i cantieri della superstrada: i lavori nel tratto cesenate non si sono fermati in inverno tra tunnel e buche da rattoppare

gilberto mosconi
Cronaca
Una foto d’archivio dei lavori sul viadotto Puleto: il prossimo cantiere partirà venerdì prossimo e durerà circa 160 giorni
E45, una foto d’archivio dei lavori sul viadotto Puleto

Cesena, 9 aprile 2022 - In Toscana i lavori di adeguamento e consolidamento di alcuni tratti della E45 (tra cui il lunghissimo viadotto Tevere IV e il famigerato viadotto Puleto) ripartiranno dal 15 aprile, dopo la sospensione programmata per l’inverno: 160 giorni di cantiere che, come annunciato da Anas, non bloccheranno il traffico garantendo la circolazione a doppio senso su una sola corsia di marcia. Un sospiro di sollievo per tutta l’alta Valle del Savio, nonostante gli inevitabili disagi che il restringimento delle carreggiate porterà sul traffico.

In Romagna si è invece sempre lavorato (e si continua a lavorare) lungo la ’superstrada’ per la sua manutenzione straordinaria e messa in sicurezza, come previsto dal Piano Anas 2016/2020, che ha stanziato oltre un miliardo di euro per tutta la tratta Orte-Ravenna, di circa 250 chilometri. In particolare nella tratta cesenate, circa 70 chilometri da Canili di Verghereto a Cesena nord, si è dunque continuato a lavorare anche durante la stagione invernale appena andata in archivio, con una ’superstrada’ quindi piena di cantieri e pertanto ancora una volta fitta di zigzag, ginkane, di restringimenti fra una carreggiata e l’altra, facendo di quella arteria, nata già stretta per i mezzi pesanti del terzo millennio, una strada ancora più pericolosa per le varie migliaia di utenti che la percorrono ogni giorno.

Per accennare alla situazione dei lavori in corso, iniziando dal confine con la Toscana, vale a dire da Canili di Verghereto, cantieri, deviazioni, restringimenti di carreggiata, cominciano già nel tratto prima della galleria di Montecoronaro, lunga oltre 900 metri. Dopo aver completato, con un ritardo di alcuni anni l’adeguamento agli standard di sicurezza e strutturali europei, gli interventi nel tunnel sud (Roma) di quella galleria, ora da qualche mese analoghi lavori sono in corso nel tunnel nord (Ravenna), che salvo imprevisti dovrebbero essere ultimati entro quest’anno. Ora nel tunnel sud si viaggia pertanto a doppio senso di circolazione. Da lunedì sarà chiuso al traffico, in direzione Ravenna, il tratto dal km 168,200 al km 167,900 con contestuale istituzione del senso unico alternato in direzione Roma. Chiuso anche in direzione Ravenna lo svincolo in uscita di Verghereto per lavori al viadotto Fornello II.

Sempre in territorio di Verghereto altri lavori interessano il tratto da Montecoronaro allo svincolo di Case Martini (Verghereto nord), dove si percorre pertanto la carreggiata a doppio senso di marcia. Scendendo poi a Bagno di Romagna, sono in corso dal mese scorso lavori di manutenzione straordinaria allo svincolo di Barciano appena a nord del paese termale, per cui l’ingresso in E45, sia per Roma che per Ravenna, è ora possibile dallo svincolo di Gritole a nord di San Piero.

Altri importanti lavori, che proseguiranno ancora per alcuni mesi, sono in corso nella tratta sarsinate e in particolare nel tunnel sud delle gallerie Tavolicci, Crocetta, Sarsina. Il traffico è stato pertanto deviato a doppio senso di marcia nei rispettivi tunnel nord. E’ quindi necessaria ancora maggiore attenzione e prudenza nel percorrere quei tre tunnel, che si susseguono a breve distanza l’uno dall’altro. Tunnel che presentano una annosa scarsa illuminazione elettrica, dove non di rado vi sono più faretti spenti che accesi.

Proseguendo verso nord, altri lavori di manutenzione straordinaria sono in corso nel tratto mercatese, dove vi sono vari punti della E45 percorribili ad una sola carreggiata a doppio senso di marcia, e con vari punti col tappeto stradale sconnesso e anche con varie buche. Altri lavori sono in corso nel tratto nei pressi di Bivio Montegelli verso Borello, dove in alcuni punti si viaggia su una sola carreggiata o corsia.

Ovviamente tutti d’accordo nell’effettuare i lavori lungo la E45 per renderla più moderna e sicura. Le lamentele delle Istituzioni locali e degli utenti riguardano, in particolare, l’installazione di troppi cantieri nello stesso tempo, cantieri che non riescono a rispettare mai (o quasi) il cronoprogramma previsto dalla rispettiva gara di appalto, aumentando e allungando pertanto disagi e rischi per chi percorre la "superstrada". Ma la risposta agli utenti viaggia sempre sul solito clichè. Occorre pazienza e prudenza, "stiamo lavorando per voi".

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?