Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
9 giu 2022

Ex Nuit buia e insicura, commercianti delusi

Senza attrazioni e luci l’area resta degradata. La richiesta generale è quella di prorogare per tre mesi il Cesenatico Village

9 giu 2022
giacomo mascellani
Cronaca
Commercianti, balneari ed esercenti protestano per il degrado sul lungomare
Commercianti, balneari ed esercenti protestano per il degrado sul lungomare
Commercianti, balneari ed esercenti protestano per il degrado sul lungomare
Commercianti, balneari ed esercenti protestano per il degrado sul lungomare
Commercianti, balneari ed esercenti protestano per il degrado sul lungomare
Commercianti, balneari ed esercenti protestano per il degrado sul lungomare

di Giacomo Mascellani "Dobbiamo continuare a far vivere il Cesenatico Village e utilizzare temporaneamente l’area a parcheggio, perché senza le attrazioni e le luci, questo tratto di lungomare è desolato e insicuro". In questi termini i commercianti e gli operatori balneari hanno manifestato per chiedere aiuto alle istituzioni e risolvere il grosso problema dell’area ex Nuit. Siamo in viale Carducci, nel tratto fra gli incroci con le vie Venezia e Milano, dove in attesa che si realizzi un accordo di programma fra pubblico e privato, tutto era pronto per realizzare l’edizione 2022 del Cesenatico Village e un parcheggio molto utile ai clienti degli alberghi della zona, ma purtroppo la burocrazia sta bloccando ogni intervento in maniera a dir poco imbarazzante per la città. Il terreno era all’asta assieme agli altri beni del fallimento Fincarducci che sono le ex colonie San Vigilio, Gioiosa e Cif, oltre ad una piccola area in viale Dei Mille. La società vincitrice della gara non ha saldato i 6 milioni e 850mila euro offerti per tutti gli immobili, quindi a metà marzo è stata chiamata la seconda società che fa capo all’imprenditore cesenate Bruno Bastone, il quale ha manifestato l’interesse a realizzare il piano. Tuttavia occorrono tempi tecnici e comunque non potrebbe aprire un cantiere in piena estate. Il buon senso direbbe di prorogare di tre mesi, sino a settembre, il Cesenatico Village e il parcheggio. Ma il buon senso non sempre vince e così tutti dicono di avere le mani legate. I commercianti non ci stanno e Fabio Calloni, imprenditore proprietario della boutique ’Glamour’, dopo aver raccolto centinaia di firme per far vivere il Cesenatico Village, torna all’attacco: "Lasciare un’area buia e degradata in piena estate è una vergogna, una situazione insostenibile e un danno per tutti noi, visto che senza il Cesenatico Village la ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?